in

Gian Piero Ventura allo scoperto: “Italia? Scelta che non rifarei”

Gian Piero Ventura, ex allenatore della Nazionale, Torino, Chievo, Bari e Salernitana
Gian Piero Ventura, ex allenatore della Nazionale, Torino, Chievo, Bari e Salernitana

L’ex Ct Gian Piero Ventura torna a parlare ai microfoni di “TuttoCalcioPuglia.com”, ripercorrendo la brutta parentesi sulla panchina della Nazionale. Esperienza che ha segnato negativamente il tecnico, visto che le successive opportunità con Chievo e Salernitana non si sono concluse positivamente.

L’ex ct dell’Italia guarda al futuro con occhi positivi, sperando che possa arrivare una nuova chiamate per porre fine nel migliore dei modi alla propria carriera: “Mi manca il campo. Ho avuto la fortuna di fare questo lavoro per 36 stagioni ininterrottamente. Quest’anno, per mia scelta, ho deciso di fermarmi un attimo perché ho accusato un po’ di stanchezza. Ma da qualche settimana ho recuperato e ho ritrovato il sacro fuoco, voglia, energie, entusiasmo e adrenalina sono con me. Ho ricevuto tre opportunità ma ho deciso di attendere. Adesso sono pronto a ripartire. Ho assaporato un mese di vacanza, che non avevo mai fatto in vita mia, ed è fantastico, ma ora voglio tornare sul campo. Vorrei concludere con qualcosa di estremamente positivo, sarebbe il giusto finale per la mia carriera e per cancellare la delusione Nazionale”.

L’allenatore genovese, oltre parlare del suo possibile ritorno in Serie A, ha commentato il suo andamento in nazionale: “Alla nazionale? Si, ci penso, ogni tanto. Mi arrabbio con me stesso per le scelte fatte, me la prendo con qualche vicenda extra-calcio che ha inciso tanto nella mia avventura con la Nazionale. Avevo due anni di contratto con il Torino e un contratto di tre anni firmato con una grossissima società di Serie A. Ho rinunciato a tutto questo perché Lippi mi diede la possibilità di fare il Ct, ma il giorno dopo Lippi non c’era più e mi son ritrovato da solo a gestire l’aspetto tecnico e politico. Una scelta che rifarei? Assolutamente no. Ma non avrei dovuto farla nemmeno in quel momento. I miei collaboratori mi dicevano di tornare a fare le cose che sapevamo fare, di andare tutti i giorni sul campo”.

Vota Articolo

576 points
Upvote Downvote
Arturo Vidal, centrocampista dell'Inter e della Nazionale cilena

Vidal, dalla doppietta col Cile all’Inter: Conte attende il suo guerriero

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna

Sinisa Mihajlovic scopritore di talenti: i retroscena sull’esordio di Totti e Donnarumma