in

Giroud confessa: “Per il Milan ho detto no all’Inter”

Olivier Giroud si racconta in una lunga intervista, parlando della sua esperienza al Milan e ripercorrendo le scelte della sua carriera

Olivier Giroud, attaccante del Milan @Image Sport
Olivier Giroud, attaccante del Milan @Image Sport

In una lunga intervista rilasciata a The Guardian il numero 9 del Milan, Olivier Giroud, ha parlato della suo futuro in Nazionale e del suo presente con la maglia dei rossoneri: ” Non credo che mi ritirerò dalla Nazionale: Se il manager ha bisogno di me andrò. Non ho mai chiesto a Frank Lampard di giocare quando ero al Chelsea, per esempio. Quando non giocavo ero frustrato, ma ho continuato a fare del mio meglio e a cercare di aiutare la squadra a raggiungere l’obbiettivo. Ora è lo stesso con la nazionale. É semplicemente che se il manager ha bisogno di me, mi chiamerà, altrimenti non lo farà. Sono concentrato al 100% sul Milan e sull’essere decisivo ed efficace per il mio club. Vediamo cosa succede“.

Il bomber francese si è poi soffermato sul rapporto con la fede, giudicandolo essenziale per le scelte nella sua carriera: “Credo nella storia di Gesù nella Bibbia e credo sia per portarci più umiltà. La sofferenza è una parte fondamentale della vita. Costruisce la tua personalità come essere umano. Ecco da dove viene la mia forza mentale. La mia fede mi ha aiutato ogni singolo giorno, soprattutto quando ho dovuto prendere grandi decisioni. Ecco perché ho scelto il Milan, non sono andato all’Everton e perché  non ho firmato con l’Inter quando ero al Chelsea“.