GP Silverstone, la rabbia di Leclerc: “Gara buttata nel cesso”

Un arrabbiatissimo Leclerc ha analizzato la propria gara di Silverstone, dove il monegasco è stato messo in trappola dalla strategia: il passaggio prematuro alle intermedie ha relegato il pilota della Ferrari nelle ultime posizioni, compromettendo il risultato finale

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai

Calciomercato, Pronostici e Consigli: seguici anche su ...

Un gran premio di Silverstone da dimenticare per la Ferrari, ORA tallonata dalla McLaren in classifica costruttori. Il grande deluso di giornata è Charles Leclerc, crollata in gara, specialmente a seguito di una strategia infelice, dove il monegasco ha anticipato troppo il passaggio alle intermedie, distruggendole ed essendo costretto a un pit stop supplementare, venendo così relegato in 14° posizione.

Il pilota della Rossa ha commentato la gara di Silverstone ai microfoni di Sky Sport: “È un incubo che dura da tre-quattro gare. Dobbiamo uscirne, oggi abbiamo fatto una bella partenza. Poi ho avuto la sensazione che alla 15 piovesse tanto e dal box mi hanno comunicato che al giro successivo sarebbe arrivata la pioggia intensa, che invece è arrivata otto giri dopo. Quel tanto che bastava per distruggere le intermedie“.

Leclerc ha analizzato la decisione di rientrare ai box prima del previsto: “È stata una scelta aggressiva, non mi sembrava una scelta sbagliata. La realtà è che siamo stati fra i pochi a fermarci così presto e abbiamo buttato la gara nel cesso. Dobbiamo analizzare bene, devo capire se potevo prendere un’altra decisione“.