in

Granada-Napoli 2-0, brutto k.o. per gli azzurri

Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli
Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli

Brutto crollo per gli azzurri allenati dal tecnico Gennaro Gattuso, che offrono una prestazione al di sotto di ogni aspettativa e si rendono protagonisti di una partita deludente: cammino europeo già compromesso, serve un miracolo nella gara di ritorno

Nella sfida valida per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League tra Granada e Napoli, gli azzurri perdono malamente 2-0, compromettendo così in maniera seria la possibilità di passare il turno. La squadra allenata dal tecnico Gennaro Gattuso inizia la gara sin da subito col piglio sbagliato incassando due reti nel giro di un paio di minuti tra il minuto 19 e il minuto 21. Autori dei gol il centrocampista Herrera e l’esterno Kenedy. Gli azzurri provano timidamente a reagire, ma la prima frazione termina sul 2-0. Nel secondo tempo mister Gattuso cambia poco e questa mossa non porta ad alcun tipo di svolta, tanto che il Granada riesce a gestire il risultato per tutto il tempo, chiudendo la partita senza problemi col risultato finale di 2-0.

Victor Osimhen, attaccante del Napoli @imagephotoagency
Victor Osimhen, attaccante del Napoli @imagephotoagency

Napoli, l’attacco non colpisce

Dopo la bella vittoria in campionato contro la Juventus, il Napoli fa un passo indietro sia dal punto di vista del gioco che per quanto riguarda il risultato ottenuto. Gli azzurri sono apparsi per lunghi tratti lenti e senza idee: il reparto offensivo è lo specchio di una squadra che spesso si concede qualche blackout di troppo. Insigne, Politano ed il rientrante Osimhen praticamente non riescono mai ad impensierire il portiere avversario e l’ingresso a partita in corso di Zielinski non migliora la situazione. Adesso non c’è tempo per leccarsi le ferite, perché bisogna subito pensare al prossimo delicato impegno in campionato contro l’Atalanta. Successivamente, la gara di ritorno col Granada allo stadio Diego Armando Maradona sarà decisiva per determinare se il percorso europeo del Napoli sarà già giunto alla fine.

Stefano Sensi (Inter)

Inter, tegola Conte: nuovo infortunio per Sensi

Patrick Schick, attaccante del Bayer Leverkusen

Europa League, poker United: Leverkusen beffato, Ajax in rimonta