Menu

Hauge-Gol! Il Milan chiude al primo posto: 0-1 allo Sparta Praga

Hauge attaccante del Milan
Hauge attaccante del Milan

Accademia pura per il Milan a Praga. Nonostante una formazione titolare dall’età media di 23 anni (considerando i 34 di Tatarusanu)e rimaneggiata da un ampio turnover, il Diavolo continua il suo percorso stagionale con un’altra vittoria, dimostrando una maturità straordinaria anche con le seconde linee. Sia i giovani che i giocatori meno utilizzati si sono resi partecipi di una prestazione più che positiva, che ha permesso ai rossoneri di chiudere al primo posto grazie alla contemporanea sconfitta del Lilla a Glasgow contro il Celtic.

Sparta Praga-Milan: la partita

Primo tempo piuttosto equilibrato con occasioni per entrambi, con Plavsic per i cechi e Dalot per gli ospiti. Il Milan passa al 23’ con la nuova stella norvegese Jens Petter Hauge, che si smarca da due avversari con un tunnel prima, e una finta dopo e piazza il pallone sul palo più lontano, ormai già ribattezzato gol “alla Hauge”. Tutta la squadra rossonera sembra rinvigorita dal vantaggio e continua a macinare gioco, controllando autorevolmente l’1-0 e spingendosi spesso in avanti anche grazie alle ottime iniziative della nuova stella di casa Maldini, Daniel.

Secondo tempo sullo orme del primo, con il Milan che continua a creare occasioni, con Hauge sempre al centro del gioco e proprio dai sui piedi nascono le azioni rossonere. Sparta Praga che non ci stà a fare la vittima sacrificale e spingendosi in avanti spaventa i meneghini con l’ex Bologna Krejci, che impegna Tatarusanu per evitare il pareggio. Cechi che rimangono in 10 al 77’ per l’espulsione di Plechaty dopo aver fermato irregolarmente Leao lanciato in porta. La banda di Pioli si ritrova perciò nella sola condizione di controllare partita e risultato. Milan che tuttavia rischia la beffa clamorosa al 93’ ma nel computo generale anche il portiere romeno sembra in serata e salva su Karlsson lanciato in contropiede.

Nonostante l’aria da mix tra partita vera e derby del cuore, il Milan conferma che anche cambiando gli interpreti, non cambia il risultato ne tantomeno l’idea di gioco del calcio. Hauge, al terzo gol in europa in maglia rossonera (uno più bello dell’altro), si sta prendendo piano ed in silenzio il Milan e continuando così Stefano Pioli avrà piacevolmente difficoltà nello schierare la formazione.

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.