in

Hellas Verona, Barak: “Sono stato vicino al Milan, a Udine…”

Il centrocampista dell’Hellas Verona, Antonin Barak, ha rilasciato un’intervista in cui parla delle sue sensazioni sulla stagione corrente e di alcuni aneddoti sul suo passato. Milan compreso

Esultanza Antonin Barak, Hellas Verona
Mg Verona 22/11/2021 - campionato di calcio serie A / Hellas Verona-Empoli / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Antonin Barak

Antonin Barak, centrocampista dell’Hellas Verona, sta vivendo finora una grande stagione, così come il resto dei calciatori a disposizione di Igor Tudor, protagonisti finora di un fantastico campionato. Il numero 7 ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN parlando del presente, ma anche del suo passato: Quest’anno ho un’ottima sensazione, sento che siamo una cosa sola, ancora di più dello scorso anno. La nuova esultanza? Quando ho segnato a San Siro tutti mi hanno chiesto perché salutassi, anche i milanisti mi hanno scritto molte cose. In realtà – dice- esulto così non per salutare qualcuno, ma perché imito il gesto che fa mio figlio quando torno a casa.


Scarica la nostra App



Il centrocampista ha parlato poi di alcuni aneddoti relativi alla propria carriera: Se è vero che stavo andando al Milan? Sì. Non sono più andato perché l’Udinese non mi voleva vendere”. Chiude parlando del suo allenatore, Tudor: Se all’Udinese non giocavo con lui e ora sono al centro del progetto è perché ad Udine vivevo un periodo difficile. Quando è arrivato Tudor ero infortunato e avevo dei problemi”.