in

Hellas Verona-Napoli: Gattuso in cerca di rivincita dopo la delusione in Supercoppa

Gennaro Gattuso tecnico del Napoli
Gennaro Gattuso tecnico del Napoli @Image Sport

Domenica alle ore 15:00 continua la diciannovesima giornata di Serie A che andrà a chiudere la prima parte di campionato. Al Bentegodi l’Hellas Verona di Juric affronterà il Napoli di Gattuso, reduce dalla deludente sconfitta nella finale di Supercoppa Italiana persa contro la Juventus. I tre punti in palio sono fondamentali per entrambe le compagini: i gialloblu vogliono recuperare il terreno perduto nell’ultima uscita per rimanere saldamente tra le prime dieci in classifica. Il Napoli, forte della terza posizione e con una partita in meno, vuole rafforzare il proprio piazzamento e tenere lontane altre contendenti come Roma, Juventus e Atalanta, tutte appaiate ad una sola lunghezza di distanza.

LEGGI ANCHE Juventus-Napoli, Gattuso: “Il colpevole sono io, non Insigne. Gli episodi ci hanno penalizzato”

L’Hellas Verona è reduce dalla sconfitta in trasferta per 1-0 allo Stadio Dall’Ara, che ha rilanciato il Bologna di Mihajlovic e fermato la corsa degli uomini di Juric. Nelle ultime cinque partite in Serie A, gli Scaligeri hanno ottenuto due sconfitte, un pareggio e due vittorie che li mantengono in nona posizione con ben quattro punti di distacco dalla Sampdoria decima.

Ivan Juric, allenatore dell'Hellas Verona (foto by @imagephotoagency)
Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona (foto by @imagephotoagency)

Trascinati dall’esplosione di Mattia Zaccagni, centrocampista tutto fare che sta facendo vedere grandi cose in questa stagione, i gialloblu sono riusciti ancora una volta a stupire tutti e aggiungere tasselli importantissimi per il raggiungimento della salvezza. I 27 punti racimolati fin qui sono un lasciapassare più che comodo per il raggiungimento degli obiettivi stagionali dell’Hellas, che gioca un calcio spregiudicato e divertente, oltre ad aver la seconda miglior difesa del campionato (17 reti subite) dopo il Napoli.

LEGGI ANCHE Verona, ecco Sturaro e Lasagna

Napoli che in Serie A è reduce dal 6-0 rifilato alla Fiorentina di Prandelli, sebbene la sconfitta in Supercoppa contro la Juventus pesi e non poco sull’equilibro mentale e fisico degli azzurri. Nonostante ciò, Gattuso dovrà trovare il modo di motivare i suoi nella giusta maniera, per tornare alla vittoria e segnare il terzo miglior risultato consecutivo. Certo, il raggiungimento della terza posizione con 34 punti e il sorpasso sulla Roma dovrebbero bastare come stimolo per gli azzurri, considerato che l’inizio di stagione non ha rispettato pienamente le aspettative.

LEGGI ANCHE Napoli, problema in attacco: chi segna?

Nelle ultime cinque partite il Napoli ha ottenuto un pareggio, una sconfitta (pesa il risultato di 1-2 ottenuto dallo Spezia di Italiano in inferiorità numerica) e tre vittorie con almeno due gol segnati che hanno riportato gli azzurri tra le formazioni con il piazzamento migliore. A ritrovare il sorriso però dovrà essere soprattutto Lorenzo Insigne, autore del rigore fallito che avrebbe potuto regalare i supplementari e magari la vittoria al Napoli nella sfida di Supercoppa.

Lorenzo Insigne, allenatore del Napoli @Image Sport
Lorenzo Insigne, allenatore del Napoli @Image Sport

Il capitano dovrà ancora una volta ergersi a bandiera per mostrare che il tonfo contro i bianconeri non può condizionare una stagione intera. Al Bentegodi l’Hellas Verona vuole continuare a stupire i propri tifosi per ottenere un’altra salvezza in scioltezza. Il Napoli vuole assolutamente cancellare i fantasmi di CR7 & Co.

Stefano Trinchera

Cosenza, chiusura per Trotta: si attende solo l’ufficialità

Pioli (Milan) e Gasperini (Atalanta)

Milan-Atalanta, il big match di sabato mette Pioli contro Gasperini