Array

Hellas Verona, Paro: “La Roma ci ha messo in difficoltà, bravi a reagire nella ripresa”

L'Hellas Verona si dimostra squadre forte e compatta e dopo l'impresa dello scorso campionato, inizia al meglio anche la nuova stagione bloccando sullo 0-0 la Roma. Soddisfatto anche il vice allenatore Matteo Paro che ha commentato la prova dei suoi ragazzi al termine del match

Il nostro obiettivo è di confermare quanto di buono fatto vedere nella passata stagione”. Detto fatto, il Verona ha interpretato alla lettera le dichiarazioni rilasciate dal direttore sportivo Tony D’Amico a pochi minuti prima del match contro la Roma. Gli scaligeri, infatti, sono riusciti a bloccare sullo 0-0 i giallorossi, sfiorando anche il gol vittoria nella ripresa con Di Carmine e Di Marco.

Soddisfatto della prestazione dell’Hellas anche il vice allenatore Matteo Paro, oggi in panchina a causa della squalifica di Ivan Juric: “Sono soddisfatto della prova dei ragazzi, abbiamo faticato nella prima parte di gara, la Roma è una grande squadra con grande qualità e ci ha messo in difficoltà inizialmente. Nella ripresa, invece, siamo riusciti a prendere le misure, li abbiamo indotti all’errore”.

Hellas Verona-Roma, Di Marco: “Mai visto un tiro che colpisce prima la traversa, poi il palo”

“L’inserimento di Zaccagni ci ha consentito di aumentare quel 5-10% che ha costretto i nostri avversari di lanciare lungo, mentre noi siamo riusciti ad accorciare di più sulle seconde palle e a creare anche qualche occasione in più in area avversaria”.

Tra i grandi protagonisti dello 0-0 del Bentegodi tra Hellas Verona e Roma c’è anche Federico Di Marco. Il terzino cresciuto nelle giovanili dell’Inter è andato vicinissimo al gol del Ko con una conclusione di sinistro da fuori area che, a Mirante battuto, si è schiantata sulla traversa. Nonostante la sfortuna gli abbia negato la gioia del gol, il giocatore scaligero si è presentato col sorriso sulle labbra ai microfoni di Dazn: “Non ho mai visto un tiro che contemporaneamente colpisce prima la traversa e poi il palo. Ci riproverò la prossima volta. Il modo di giocare della squadra mi permette di arrivare con facilità alla conclusione”.