Menu

Gigi Riva, ex attaccante del Cagliari

Il Cagliari omaggia Gigi Riva per i suoi 76 anni: il simbolo di un calcio d’altri tempi

Cosa vuol dire essere una bandiera nel calcio? Significa un amore viscerale che lega indissolubilmente un giocatore ad una squadra, ad una terra ad un popolo e dal quale è ricambiato in maniera incondizionata. Nel calcio moderno sono sempre meno i giocatori che si legano tutta una carriera ad una squadra e dopo gli addii di Francesco Totti, Alessandro Del Piero e Javier Zanetti non sembrano più esservi. Ma non era così nel calcio di un tempo. Un’altra epoca, più semplice nella quale spesso si poteva assistere a dei veri e propri miracoli sportivi: la vittoria dello scudetto della Lazio nel 1974 o quella del Cagliari nel 1970. L’unico grande traguardo importante raggiunto dalla formazione sarda al quale è legato indissolubilmente Luigi Riva, da molti considerato il giocatore più forte nella storia rossoblù.

Una vera e propria favola sportiva. L’attaccante originario Leggiuno, Lombardia si innamorò talmente tanto della terra sarda e della sua gente che vi rimase per tutta la sua carriera e tutt’ora, dopo il suo ritiro, continua a viverci. Un bomber puro che con la casacca rossoblù collezionò quasi 164 gol, 208 considerando tutte le competizioni, vincendo ben tre volte il titolo di capocannoniere. La qualità di Gigi veniva fuori anche con l’Italia con la quale si laureò campione d’Europa nel 1968. Non cercò mai la vittoria facile e rifiutò sempre di allontanarsi da quella terra che continua ad amare nonostante le richieste di grandi club come la Juventus o il Milan.

Il Cagliari, tramite il suo profilo Instagram non si è potuto esimere dal fare gli auguri al proprio beniamino: “L’uomo Riva è un serio esempio per tutti“. Un uomo prima di calciatore, come ricordato anche dal tecnico dei rossoblu, Eusebio Di Francesco: “Non è nato qui ma ha tutte le caratteristiche migliori dei sardi: una persona piacevole, educata e riservata“. Un simbolo di un calcio che sembra destinato a scomparire. Come scritto nel post del Cagliari: “A chent’annos“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.