Robert Acquafresca, ex attaccante del Cagliari @Image Sport
in

Inter, Acquafresca in ESCLUSIVA: “Eriksen valore aggiunto. Scudetto? Merito di Conte…”

Intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni Robert Acquafresca, ex attaccante di Inter e Cagliari, ha commentato la vittoria dei nerazzurri per 1-0 ai danni della squadra sarda

Inter, lo scudetto è questione di aritmetica

Con la vittoria per 1-0 sul Cagliari l’Inter di Antonio Conte ha (quasi) definitivamente messo mani e piedi sullo scudetto, il diciannovesimo per i nerazzurri e il nono per l’allenatore (attualmente cinque da giocatore e tre da bordo campo). Grazie al goal di Darmian, infatti, i nerazzurri restano a +11 dal Milan di Pioli e a +12 dalla Juventus di Andrea Pirlo a otto giornate dal temine del campionato. Situazione differente in casa Cagliari, al momento terzultimo con 22 punti dopo 30 partite, a -5 dal Torino di Nicola che, però, deve ancora recuperare la partita contro la Lazio.

Per analizzare la “partita fantasma” è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni Robert Acquafresca, ex attaccante di Inter e Cagliari, partendo proprio dalla delicata situazione della squadra sarda fino alla (quasi) definitiva vittoria del campionato da parte dei nerazzurri.

“Cagliari? Situazione non semplice. Inter, lo scudetto è merito di Conte”

Il Cagliari ha rinunciato a giocare fino al minuto 83, dimostrandosi timido e con poche idee. Crede che i rossoblù avrebbero dovuto attuare un atteggiamento differente vista l’attuale posizione di classifica?

Non era certamente la partita che il Cagliari doveva sperare di vincere, magari avrebbe potuto conquistare un punto. Nella situazione – sia mentale che di classifica – della squadra sarda non era semplice sfidare l’Inter, i ragazzi di Conte viaggiano sull’onda dell’entusiasmo visto il primo posto”.

Sensi, Eriksen e Darmian tra i migliori in campo. Come valuta la loro prestazione?

“Nel corso delle ultime partite Sensi non aveva trovato molto spazio, domenica ha dato una risposta positiva. Eriksen è un calciatore ritrovato, un valore aggiunto per la squadra. Darmian, invece, è il classico giocatore che potrebbe passare inosservato, però riesce sempre a disputare buone partite: contro il Cagliari è risultato decisivo“.

L’Inter ha ufficialmente chiuso il discorso scudetto?

Con la vittoria di domenica l’Inter ha messo le mani sullo scudetto, è veramente difficile trovare un punto debole ai nerazzurri. 11 vittorie consecutive non si fanno per caso, i meriti principali credo debbano essere accreditati a Conte perchè non basta avere grandi giocatori, è necessario farli giocare bene insieme e lui è riuscito a trovare le giuste motivazioni”.

Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio @Imagephotoagency

Calciomercato Lazio, corsa a due per Milinkovic-Savic: Lotito fissa il prezzo

Bentancur (Juventus) e Zapata (Atalanta) @Image Sport

Serie A, la volata Champions si infiamma