in

Inter, altro positivo a Covid-19: si ferma anche Hakimi

Achraf Hakimi, esterno dell'Inter @imagephotoagency
Achraf Hakimi, esterno dell'Inter @imagephotoagency

Brutte notizie in casa Inter, purtroppo positive e non nel vero senso del termine. Dopo l’esito del tampone di Young, la società nerazzurra ha dovuto comunicare anche la positività a Covid-19 riscontrata, dopo l’ultimo controllo, dal nuovo acquisto Achraf Hakimi.

Si legge attraverso il post ufficiale rilasciato anche sul noto social network Twitter: “FC Internazionale Milano comunica che Achraf Hakimi è risultato positivo al Covid-19 in seguito all’ultimo controllo Uefa (previsto dal protocollo della manifestazione) effettuato in vista della gara di questa sera contro il Borussia Mönchengladbach. L’esterno nerazzurro è totalmente asintomatico e seguirà da ora le procedure previste dal protocollo sanitario”.

Una vera e propria tegola per mister Antonio Conte che adesso non potrà sfruttare la grande forma, vista nelle ultime gare giocate, dall’esterno marocchino ex Borussia Dortmund e Real Madrid. Hakimi, nonostante sia completamente asintomatico, si va ad aggiungere alla lunga lista di contagiati nerazzurri che vede, oltre al sopracitato Young, anche Gagliardini, Radu e Skriniar, ancora alle prese con la maledetta infezione targata 2020.

Il giocatore resterà ora in isolamento forzato, come da regolamento imposto da protocollo sanitario. Salterà le gare di Champions League (la prima d’esordio già questa sera) contro il Borussia Monchengladbach, ma anche le altre sfide di campionato che i nerazzurri dovranno giocare contro Genoa e Parma.

Ashley Young (Inter)

Inter, niente da fare per Young: ancora positivo al Covid-19

Chiellini (Juventus)

Juventus, infortunio Chiellini: arriva la risposta degli esami