in

Inter-Atalanta, parla Marani: “Sembrava la Premier, ha trionfato lo spettacolo”

Dopo lo spettacolare pareggio per 2-2 tra Inter e Atalanta, il noto giornalista Matteo Marani ha espresso il suo pensiero sul match: “E’ stata una partita di Premier League calata dentro la nostra Serie A”

Esultanza Atalanta @Image Sport
Esultanza Atalanta @Image Sport

In un articolo riportato nell’edizione odierna di Tuttosport, il noto giornalista Matteo Marani ha commentato così il divertente match tra Inter e Atalanta, terminato sul punteggio di 2-2: “Non è vero, come direbbe il risultato, che alla fine di Inter-Atalanta non abbia vinto nessuno. Hanno trionfato lo spettacolo, il divertimento di chi si trovava a San Siro o davanti al televisore, nonché le due squadre, credibili candidate per lo scudetto. E’ stata una partita di Premier League calata dentro la nostra Serie A: per ritmo, intensità, azioni create, coraggio degli allenatori. Venivamo dal pomeriggio di Chelsea-City, duello al massimo livello del campionato più bello al mondo, quello inglese per l’appunto, e in qualche modo si è continuato a San Siro con le emozioni e la meravigliosa imprevedibilità che il football si porta dietro. L’Inter è partita subito forte, con il puntuale gol del solito Lautaro Martinez, migliore seconda punta (se tale è, visto che Dzeko spazia più di lui) del campionato. Ma poi abbiamo assistito stupefatti al ritorno dell’Atalanta, trascinata dalla lezione ucraina di Malinovskyi, bravo a mettersi alle spalle di Brozovic e davanti alla difesa nerazzurra, trovando lì lo spazio libero per muoversi e colpire, fino al gol del pari. I bergamaschi hanno ricordato, nei primi 45 minuti di San Siro, perché da tre anni occupino il podio della Serie A: furore agonistico, certo, ma pure organizzazione perfetta e individualità di primo livello. Gasperini è un allenatore unico: ha preso una provinciale e l’ha resa metropolitana“.


Scarica la nostra App