in

Inter, Conte e l’equilibrio: un mantra da trasformare in diktat

Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency
Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency

L’Inter, rispetto allo scorso anno, sembra aver subito un cambiamento radicale. Un cambiamento che non si legge solamente nei numeri, i gol subiti sono il triplo rispetto alla precedente stagione, ma anche dal modo in cui Conte sembra comunicare con i suoi giocatori. Lo scorso anno si parlava di un condottiero spietato e feroce che ordinava e comandava, adesso “l’equilibrio” non viene impartito ma ha preso le sembianze di un mantra. E’ cambiata l’Inter o è cambiato Antonio Conte? Difficile da dire, forse sono cambiati entrambi ma non i risultati perchè i nerazzurri rischiano di finire in Europa League, esattamente come lo scorso anno.

L’equilibrio tattico non deve essere per forza fissato verso il basso ma deve riuscire ad armonizzare i movimenti. L’Inter è cambiata e se lo scorso anno la sua forza era l’impermeabilità difensiva, adesso non è più cosi. Riequilibrarsi può voler dire anche difendere più alti, stabilizzarsi nella metà campo degli avversari e assestarsi con i piedi oltre la linea di centrocampo. Il progetto, anche a giudicare dal mercato, sembra essere questo, ma forse servirebbe maggiore equilibrio sui giudizi e sui proclami.

Mi viene da ridere quando dicono che siamo i favoriti”. Ora queste parole sanno di oracolo ma Conte, nonostante alcuni errori, sapeva a cosa l’Inter sarebbe andata incontro. Più che l’equilibrio, ci vuole stabilità e convinzione. All’Inter serve quella cattiveria agonistica che le permetterebbe di concretizzare quanto crea. Non è una squadra ridimensionata quella nerazzurra, ha solamente cambiato approccio e forse il problema è che Conte non riesce a trasmetterlo ai propri giocatori. Da comandante che impartiva ordini, il salentino è diventato un santone che dispensa consigli: l’ex allenatore della Juventus dovrà invertire la rotta sia in campionato, sia in Europa, per evitare di buttarsi via.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

716 points
Upvote Downvote
Diego Armando Maradona, ex giocatore del Napoli e allenatore del Gimnasia La Plata

Maradona, sospiro di sollievo: l’operazione è andata a buon fine

Timo Werner, attaccante del Chelsea

Chelsea-Rennes, Champions League: pronostico e streaming gratis