Inter, Conte: “Fuga? Vinta una battaglia. Chi vuole andare d’accordo con me…”

Antonio Conte è intervenuto nel post gara di Parma-Inter per commentare la vittoria dei suoi al Tardini.

Antonio Conte (Inter)
Antonio Conte, tecnico dell'Inter @Image Sport

L’Inter supera anche l’ostacolo Parma al Tardini e vola in fuga allungando sul Milan, ora distanziato di ben 6 punti. Una vittoria affatto scontata per i nerazzurri, contro un avversario ostico e combattivo fino allo scadere. Antonio Conte può godersi la vittoria e la vetta della Serie A, come affermato anche nel post gara di Sky Sport di ParmaInter. “Siamo in una buonissima classifica rispetto all’anno scorso. Siamo davanti a tutti, il miglioramento è importante ma mancano ancora 13 partite. Lo abbiamo visto anche stasera, è sempre una battaglia. Sono 13 finali in cui faremo del nostro meglio“.

Inter, Conte: “Auguro il meglio al Parma”

Antonio Conte ha poi commentato l’andamento di Parma-Inter. “Una partita giocata bene da entrambe le squadre, ci hanno messo in difficoltà come altre volte ma siamo stati bravi e potevamo anche fare più gol“, ha ammesso il tecnico dell’Inter, “auguro il meglio al Parma, penso che possano salvarsi. Lo spero anche per Roberto (D’Aversa) mio caro amico. Stiamo migliorando quando c’è da tirare fuori le unghie e i denti. Potevamo fare meglio anche sul loro gol ma non abbiamo corso pericoli. Handanovic non ha fatto parate particolari”.

Alexis Sanchez (Inter) @Image Sport
Alexis Sanchez (Inter) @Image Sport

Inter, Conte: “Singolo esaltato dalla squadra”

L’allenatore dell’Inter ha poi commentato la grande coralità della propria formazione. “Sono un allenatore molto democratico, il singolo viene dopo, è esaltato dalla squadra“, ha dichiarato Conte, “chi vuole andare d’accordo con me deve giocare per la squadra e credo di avere un gruppo molto disponibile. Lo stesso Hakimi è migliorato molto dall’inizio, ora torna sempre in difesa. Bravo Alexis, è in condizione psicofisica perfetta adesso, oggi ha giocato al posto di Lautaro. Non scordiamoci che l’anno scorso avevamo Esposito, oggi in Serie B al Venezia. Quest’anno oltre a Sanchez abbiamo anche Pinamonti, un buon prospetto che userò in caso di bisogno“, ha detto il tecnico leccese confermando l’importanza di tutti gli elementi della rosa. Chiosa finale sulla grande pressione dell’Inter nei confronti del Parma e sui miglioramenti in questo frangente. “I ragazzi sanno di dover aggredire quando perdiamo palla per 5-6 secondi e poi tornare se non recuperiamo. Adesso siamo bravi a riconoscere le situazioni di gioco, in certe occasioni aggrediamo alto a volte aspettiamo. Siamo bravi a capire quando e come farlo, valutando anche la squadra avversaria“, ha concluso Conte.

Roberto D'Aversa, allenatore del Parma @Image Sport

Parma, D’Aversa: “Non abbiamo sfigurato ma subiamo gol assurdi”

Mason Mount

Liverpool-Chelsea 0-1, Tuchel imbriglia Klopp: super Mount