in

Inter: da Joao Mario ad Esposito, quale futuro per i giocatori in prestito?

In attesa di risolvere la grana allenatore, l’Inter deve gestire i rientri dai prestiti: tanti verranno ceduti, mentre qualcuno potrebbe restare

Joao Mario (Sporting)
Joao Mario (Sporting)

In attesa di ufficializzare Simone Inzaghi come nuovo allenatore, l’Inter deve risolvere la questione rientri dai prestiti. Tanti giocatori infatti verranno ceduti definitivamente per fare cassa, mentre qualcuno potrebbe restare per toppare qualche buco che verrà lasciato dalle cessioni dolorose che ha in mente di fare l’amministratore delegato della squadra milanese Giuseppe Marotta per ovviare ad una crisi economica senza precedenti.

Inter, tra i rientri tanti con le valigie in mano

Per quanto riguarda i giocatori che saluteranno definitivamente la società nerazzurra, possiamo mettere nella lista Joao Mario, centrocampista portoghese che verrà riscattato dallo Sporting Lisbona per una cifra di 8 milioni di euro, Valentino Lazaro, che rescinderà il suo contratto in scadenza nel 2024 e stando alle ultime indiscrezioni potrebbe trasferirsi al Milan, alla ricerca di un vice Theo Hernandez e Radja Nainggolan, che tornerà dal Cagliari, ma che non resterà a Milano, dato anche l’alto ingaggio percepito e la scadenza imminente del suo contratto nel 2022. Inoltre, anche Dalbert potrebbe lasciare definitivamente la squadra dopo un anno in chiaroscuro passato al Rennes.

Valentino Lazaro, centrocampista dell'Inter, in prestito al Borussia Monchengladbach
Valentino Lazaro, centrocampista dell’Inter, in prestito al Borussia Monchengladbach

Inter, tra i rientri qualcuno resterà

Ovviamente non tutti lasceranno la squadra nerazzurra. Tanti hanno dimostrato di poter reggere la pressione e verranno almeno testati in ritiro dal prossimo allenatore. Stiamo parlando in primis di Federico Dimarco, che ha fatto una stagione strepitosa con l’Hellas Verona e che, complice anche la probabile cessione di Hakimi al Paris Saint Germain, potrebbe essere confermato. Anche Simone Esposito potrebbe restare a Milano, data la sua bella metà di stagione con il Venezia. L’italiano viene valutato come un grande talento e la società di proprietà degli Zhang potrebbe decidere di trattenerlo. Infine, il portiere Michele Di Gregorio, di ritorno dal prestito al Monza potrebbe restare, data anche la partenza del terzo estremo difensore Padelli, destinazione Udinese.

Federico Dimarco
Federico Dimarco, terzino dell’Inter

Inter, tra i rientri tanti in bilico

Non finisce qui e per tanti che ritorneranno alla Pinetina alla fine della stagione, il futuro sembrerebbe in bilico. Stiamo parlando di Lucien Agoume ed Eddie Salcedo, che hanno fatto una stagione da protagonisti con Spezia ed Hellas Verona e che verranno testati dal prossimo allenatore nerazzurro, mentre il discorso è diverso per i tanti giovani mandati in prestito per farsi le ossa. Stiamo parlando di Gravillon, Males, Colidio, Pirola, Mulattieri, Brazao, Veragni, Pompetti, Emmers, Rivas, Schirò, Ntube, Gavioli, Vagiannidis, Niccolò Corrado e Jacopo Giannelli. Questi giocatori, seppur vengano considerati dei futuri campioni, in questo momento sono abbastanza acerbi per giocare in una squadra che ha appena vinto il campionato italiano e probabilmente verranno mandati ancora in prestito per crescere sempre di più e per diventare i perni della squadra del futuro. Ci sarà molto da fare quindi per Marotta che adesso dovrà dimostrare ancora una volta il suo grande valore.

Sullo stesso argomento
Inter, mercato intelligente e nessuna rivoluzione: si riparte da Lukaku