Inter, distanza per il rinnovo di Inzaghi: l’obiettivo del club

La dirigenza nerazzurra intende riaprire i discorsi per il prolungamento del tecnico con il suo agente nei prossimi stagione: l'obiettivo è quello di trovare un'intesa prima del 13 luglio, primo giorno del raduno estivo

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano

Dopo gli accordi raggiunti nelle scorse settimane con Nicolò Barella e Lautaro Martinez, l’Inter continua a lavorare per il rinnovo di Simone Inzaghi, il cui contratto è in scadenza il 30 giugno del 2025. La società ha intenzione di blindare il tecnico della seconda stella, chiamato a confermarsi nella prossima stagione e andare il più avanti possibile in Champions League.

In Viale della Liberazione sono andati in scena diversi incontri tra la dirigenza nerazzurra e l’agente dell’allenatore, Tullio Tinti. Le parti non avrebbero ancora raggiunto un accordo per il prolungamento, ma filtra ottimismo per la buona riuscita della trattativa. Sono attese novità nel giro dei prossimi giorni, prima dell’inizio della nuova stagione.

Firma prima del ritiro

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, le parti contano di trovare un’intesa prima del ritiro estivo, provando ad arrivare alla fumata bianca già la prossima settimana. Non è ancora stato fissato un incontro con il suo procuratore, ma l’idea dell’Inter è di chiudere il rinnovo entro la data del 13 luglio. Il 12, giorno prima del raduno, è prevista la conferenza stampa di Inzaghi, nella quale potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale.

Simone Inzaghi, Inter

Sono diversi i nodi da sciogliere prima di giungere ad un accordo definitivo. Il primo riguarda la scadenza del nuovo contratto: la richiesta del tecnico è di un prolungamento triennale fino al 2027, mentre i nerazzurri avrebbero proposto il rinnovo di un solo anno. C’è distanza anche sulle cifre dello stipendio: l’agente avrebbe richiesto almeno 6,5 milioni di euro a stagione, mentre il club non vorrebbe superare di molto i 6 milioni.

Si Parla di: