in

Inter distratta, occasione persa con la Sampdoria: ricomincia il calvario Sensi

Prosegue il campionato e l’Inter mostra le prime difficoltà: troppe occasioni perse con la Sampdoria, solo un punto per Inzaghi

Askildsen (Sampdoria) e Sensi (Inter) @Image Sport
Askildsen (Sampdoria) e Sensi (Inter) @Image Sport

Inter, il rammarico di Inzaghi: “Volevamo vincere”

La corsa verso la vittoria del Campionato di Serie A prosegue e l’Inter attualmente non rientra tra le migliori in classifica. Il tecnico Simone Inzaghi si ritrova, infatti, a due punti di distanza da Napoli, Milan e Roma. Nella terza giornata di campionato l’Inter ha pareggiato contro la Sampdoria, mostrando alcune difficoltà sia nell’esprimere un gioco propositivo, che nella gestione del risultato.


Leggi anche:


Queste le parole dell’allenatore nerazzurro: “C’è rammarico, volevamo vincere. Siamo andati due volte sopra, poi abbiamo sbagliato con Perisic, Calhanoglu, Lautaro Martinez. Abbiamo sbagliato tre occasioni semplici. Abbiamo preso due gol uno su autorete, l’altro un eurogol e purtroppo non abbiamo vinto una partita importantissima. Giocavamo contro un avversario di valore e la prestazione c’è stata. Sensi era entrato nel migliore dei modi e ha dovuto giocare in 10 contro la Sampdoria. Portiamo a casa questo pareggio, c’è rammarico, ma anche fiducia. C’è stato tanto caldo, il campo non era ottimale. Abbiamo sviluppato un bel gioco contro una squadra insidiosa”.

Stefano Sensi (Inter)
Stefano Sensi, centrocampista dell’Inter e della Nazionale italiana (Inter) @Image Sport

Non c’è tregua per Sensi: un altro infortunio

Il numero 12 dell’Inter Stefano Sensi non ha tregua dagli infortuni. Il centrocampista, nella terza giornata di serie A, ha subito un contrasto da Yoshida nell’area di rigore della Sampdoria. Lo scontro ha procurato a Sensi uno stop di almeno 10 giorni che lo terrà lontano dal campo ancora una volta.

[irp]

Come riporta il sito ufficiale dell’Inter, Stefano Sensi non sarà disponibile contro la Fiorentina a causa del nuovo infortunio. E’ quasi certo uno stop di almeno dieci giorni, con forfait quindi sia per la sfida di mercoledì di Champions contro il Real Madrid che per gli impegni di campionato contro Bologna e Fiorentina.