in

Inter e Milan, tre punti per continuare il sogno: è la notte delle stelle

E’ una notte decisiva per il percorso in Champions League di Inter e Milan, da una parte lo Shakhtar Donetsk e dall’altra l’Atletico Madrid

Stadio San Siro di Milano
Stadio San Siro di Milano

Quella di oggi, mercoledì 24 novembre, è una giornata sicuramente decisiva per il percorso in Champions League delle due “cugine” di Milano l’Inter ed il Milan. Ad aprire le danze saranno i nerazzurri campioni d’Italia, che alle ore 18:45 saranno impegnati nel match interno contro lo Shakhtar Donetsk dell’allenatore ex Sassuolo Roberto De Zerbi. Un match molto importante per l’Inter, seconda con 7 punti nel Gruppo D e che già oggi potrebbe chiudere il discorso qualificazione. Si, perché basterebbe vincere e guadagnare 3 punti contro uno Shakhtar Donetsk ormai ultimo ad un solo punto conquistato, e nel frattempo sperare che anche il Real Madrid faccia risultato contro lo Sheriff Tiraspol (in questo scontro però basterebbe anche solo un pareggio al Real per trascinare i nerazzurri alla prossima fase della competizione). I presupposti per essere riconosciuto come big match ci sono tutti, i ragazzi allenati da mister Simone Inzaghi arrivano inoltre dalla bellissima e convincente vittoria in campionato contro la capolista Napoli di Spalletti; vittoria che ha fatto ritrovare tre punti molto importanti e quell’ottimismo fondamentale per approcciare alla gara nel migliore dei modi. La voglia e la fretta di chiudere questa fase ci sono tutte, anche e soprattutto per un lato economico (ricordando infatti che con il passaggio del turno si guadagnano ben 20 milioni di euro, che si aggiungono ai 2,8 per ogni vittoria nella fase a gironi): dati importanti dopo una pandemia che ancora oggi continua a mettere in ginocchio le casse dei club più importanti nel panorama calcistico internazionale, e che hanno bisogno di rinascere sotto tutti i punti di vista.


Scarica la nostra App



Leggi anche:


L’ultima spiaggia

Situazione completamente opposta dall’altra sponda del naviglio. In casa Milan infatti l’atmosfera non quella delle più festose. La sconfitta in campionato contro la Fiorentina è stata un ulteriore smacco psicologico per una squadra che ha bisogno di ritrovarsi. Rossoneri chiamati a giocare la partita della vita sul prato del “Wanda Metropolitano” di Madrid, la casa dell’Atletico che andrà assolutamente sconfitto per sperare ancora in una qualificazione che sembra sempre di più un miraggio. Come può ancora farcela il Diavolo?

Ovviamente vincendo le ultime due sfide contro Atletico Madrid e Liverpool e se:

  • Il Porto perde contro il Liverpool, poi pareggia nell’ultimo match contro l’Atletico Madrid.
  • Il Porto perde entrambe le partite rimaste, ma il Milan vinca con almeno due gol di scarto a Madrid o chiuda comunque con una differenza reti migliore rispetto ai Colchoneros.
  • Il Porto pareggia contro il Liverpool e l’Atletico batte i portoghesi all’ultima giornata, ma anche in quel caso il Milan deve vincere con almeno due gol di differenza contro l’Atletico Madrid o terminare il girone con una differenza reti migliore degli spagnoli.