Inter-Fiorentina 4-3, D’Ambrosio salva Conte: un super Ribery non basta a San Siro

Pazza Inter, è proprio il caso di dirlo. La formazione di Antonio Conte all’esordio in questa nuova edizione di Serie A, guadagna una vittoria clamorosa, di quelle belle e impossibili contro la straripante Fiorentina di mister Iachini. Una gara scoppiettante e che ha sicuramente messo in mostra tanto buon calcio per entrambe le formazioni. Bene la viola, non c’è che dire, guidata da un Super Ribery, mai così in forma (suo lo zampino in quasi tutte le azioni in attacco della Fiorentina) ma contro le motivazioni degli uomini di Conte riuscire a vincere oggi può sembrare davvero molto complicato. Ed è proprio la cazzimma, come dicono a Napoli, quella strana voglia di vincere che oggi, possiamo dirlo, ha permesso ai nerazzurri di ottenere una vittoria molto importante.

Una gara scoppiettante, lo dicevamo, che inizia a ricercare grandi protagonisti sin dall’inizio; e così ci pensa Kouamé a sbloccarla dopo appena 4′ minuti dall’inizio della gara. L’Inter gioca e mantiene il possesso per quasi tutto il primo tempo, la Fiorentina cerca di mantenere il vantaggio affidandosi alle ripartenze dei suoi uomini più rapidi. Un primo tempo che viene però corrotto dalla nuova perla di Lautaro che al ’47 manda tutti al riposo sul risultato di 1-1.

La ripresa è spettacolo assoluto. Ben 5 marcature realizzate ad alzare il livello della gara. L’autogol di Ceccherini dopo appena 7′ minuti ad aprire lo show, uno show che si tinge di viola per ben 30 minuti, partendo dal pareggio siglato da Castrovilli al 57′ e al momentaneo vantaggio per gli uomini di Iachini realizzato 6 minuti più tardi dal solito Chiesa. Al minuto 74′ Conte cambia tutto: dentro il nuovo arrivato Vidal e, incredibilmente, spazio anche a Radja Nainggolan ( nonostante le ultimissime voci di mercato) a ricomporre il centrocampo nerazzurro. L’Inter non smette di credere all’impresa e in soli due minuti – tra l’87’ e l’89’ – regala ai propri tifosi la clamorosa rimonta con le reti di Lukaku prima e D’Ambrosio poi. Una pazza Inter che vince e che “si convince” mettendo subito la firma sulla prima incredibile vittoria di questa lunga stagione appena iniziata. E’ davvero questa la nuova anti Juventus?

NOTIZIE PER TE

Inter, Conte non ci siamo: Shakhtar già decisivo

Dopo la sconfitta nel Derby contro il Milan, l'Inter incassa un'altra batosta inaspettata. E' vero, il punto strappato grazie all'ennesima ottima prestazione di Romelu Lukaku, lascia tutto ancora aperto...

Inter, Conte: “Hakimi? Doveva giocare! Eriksen?…”

Le parole di mister Antonio Conte dopo il pareggio, alla prima di Champions League, ottenuto dall'Inter contro il Borussia Moenchengladbach che non ha certo accontentato il tecnico nerazzurro. Ai...