in

Inter, futuro Eriksen: da Lukaku l’assist per il rilancio?

Romelu Lukaku e Eriksen (Inter)
Romelu Lukaku e Eriksen (Inter)

Dal suo arrivo all’Inter Christian Eriksen sta vivendo la sua peggior stagione in carriera. Fuori dalle gerarchie e dai pensieri dell’allenatore, raramente tra i titolari e soltanto qualche spezzone di partita. E intanto le voci su un suo possibile addio già a gennaio aumentano ogni giorno. Quando tutto sembra andare per il verso sbagliato senza riuscire a trovare un modo per invertire la rotta, ecco che si accende un lume di speranza. Intervistato da Kanal 5 (emittente danese) nel post-partita di Belgio-Danimarca, Romelu Lukaku si è espresso così in merito al suo compagno nerazzurro: “Voglio aiutare Eriksen, può diventare un top. Ma prima deve imparare l’italiano. Se imparasse la lingua per lui sarebbe più facile. Io mi sono adattato subito, per altri magari serve più tempo”

Eriksen, speranza di rilancio? La carta Lukaku

I due sono compagni di squadra all’Inter ma vivono un periodo diverso. Romelu segna a raffica ed è uno dei fulcri principali nerazzurri nonché pupillo di Antonio Conte; mentre Eriksen non trova continuità. Conte gli ha fin qui riservato poco spazio e una partenza a gennaio sembra sempre più vicina. Anche se lo stesso Lukaku si mostra ancora fiducioso e pronto ad aiutare Christian. Dopo le parole di ieri sera infatti, se l’ex Spurs si impegnerà nello studio della lingua così da entrare in sintonia con il resto della squadra potrà contare su un alleato importante. Lo stesso belga sa quanto può essere utile un Eriksen ai livelli degli anni passati, con la sua visione di gioco e i suoi assist, per incrementare ulteriormente le sue marcature.

Anche questa volta Romelu Lukaku si è dimostrato un grande professionista e con una sola frase, ha dimostrato al compagno la sua vicinanza, la sua comprensione. Nella speranza che sia solo l’inizio di una lunga avventura.

Ti potrebbe interessare Calciomercato Inter, doppio scambio: Marotta guarda Napoli e Siviglia

LEGGI ANCHE  Calciomercato Inter, operazione Wijnaldum: scelto il futuro

Infine un commento anche sui traguardi raggiunti dai Diavoli Rossi, ma con la testa già alla partita di domenica: “Per me la partita più importante è quella di domenica contro il Torino, ma sono contento per le Final Four di Nations League raggiunge. Tuttavia, prima arriveranno le qualificazioni al Mondiale e poi l’Europeo: dobbiamo fare un passo alla volta, poi ci penseremo”.

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter
Romelu Lukaku, attaccante dell’Inter

Per Lukaku, che ha da poco recuperato dall’infortunio che lo ha tenuto fuori alcune partite sarà la possibilità di tornare al gol in Serie A dopo quasi un mese; per Eriksen invece, la prima delle finali a lui rimaste per convincere Conte e l’ambiente nerazzurro delle sue qualità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

381 points
Upvote Downvote
Gigi Buffon (Juventus)

Juventus, immenso Buffon a 25 anni dal suo esordio

Napoli-Milan streaming gratis

Napoli-Milan: che lo spettacolo abbia inizio