in

Inter-Hakimi-Lautaro, una poltrona per due tra PSG e Atletico Madrid

Il mercato in uscita dell’Inter si sta rivelando più complicato del previsto: oltre alla cessione eccellente messa in preventivo, anche le altre cessioni fanno fatica a sbloccarsi

Lautaro Martinez (Inter)
Lautaro Martinez (Inter)

Inter, operazione ridimensionamento

La nuova Inter sotto la guida del tecnico Simone Inzaghi sta lentamente prendendo forma. Il tempo per festeggiare la vittoria dello Scudetto è finito e adesso, con un breve intermezzo a causa dei Euro 2021, può cominciare anche l’operazione di ridimensionamento preannunciato dal presidente Steven Zhang. L’obiettivo principale è quello di ridurre i costi, abbassare il monte ingaggi e incassare quanto più possibile da una cessione eccellente.

Una poltrona per due nella Milano nerazzurra, dove a conti fatti si dovrà presto dire addio a uno tra Achraf Hakimi e Lautaro Martinez: entrambi pezzi pregiati della rosa nerazzurra, entrambi molto corteggiati dai top club europei. L’esterno marocchino è stato accostato da qualche settimana al Paris Saint-Germain e la trattativa con l’Inter va avanti a piccoli passi. La duplice intenzione del club nerazzurro è quella di scatenare un’asta attendendo il rilancio di qualche altro club e contemporaneamente valutare eventuali offerte ufficiali per Lautaro Martinez.

Achraf Hakimi, esterno dell'Inter @imagephotoagency
Achraf Hakimi, esterno dell’Inter @imagephotoagency

Inter, le cessioni non si sbloccano

In attesa di sapere quale sarà il destino di Achraf Hakimi e se alla fine si trasferirà davvero al PSG, l’altro possibile partente potrebbe appunto essere Lautaro Martinez. Il centravanti argentino, corteggiato a lungo dal Barcellona, è finito nel mirino dell’Atletico Madrid: il tecnico Simeone stravede per lui e ha chiesto alla società di provare a ingaggiarlo. In ogni caso, entrambe le possibili trattative con PSG e Atletico Madrid stanno attraversando una fase di stallo.

Se per la famosa cessione eccellente ci sarà ancora da aspettare, anche le altre cessioni non sono destinate a sbloccarsi nel breve periodo. Arturo Vidal e Matias Vecino su tutti, ormai sulla lista dei partenti, faticano a trovare pretendenti realmente interessate, mentre la situazione riguardante Radja Nainggolan sembra non avere proprio una fine a causa delle pretese elevate del giocatore belga, che continua a chiedere una buonuscita per lasciare il club.

Donnarumma (Milan)

Donnarumma, restano i dettagli: il PSG prepara un medico

Mattia Perin, portiere del Genoa

Juventus, Szczesny blindato: ma chi sarà il secondo?