Inter, il centrocampo non ingrana: mancano i gol di Nainggolan & co

Inter, sono solo sette le reti segnate dai centrocampisti

11 views

Inter, emergenza in zona gol: i nerazzurri sono l’ottavo attacco della Serie A

Embed from Getty Images

Inter Centrocampo Gol / La primavera non è ancora arrivata, ma l’Inter si è risvegliata dal letargo e dal torpore invernale grazie alla sofferta vittoria di Parma. Il successo firmato da Lautaro Martinez ha permesso alla compagine nerazzurra di respingere gli attacchi di Lazio, Roma e Milan e blindare momentaneamente il terzo posto, anche se parlare di rinascita sembra quantomeno prematuro.

Quello del centravanti argentino è stato il primo gol del 2019 (Coppa Italia a parte ndr), visto che contro Sassuolo, Torino e Bologna la banda Spalletti ha conquistato un solo punto, rimanendo per di più a secco in fase realizzativa. I nerazzurri, dati alla mano, rappresentano l’ottavo attacco della Serie A (a pari merito con Milan e Lazio ndr) con 32 reti all’attivo. Per comprendere a fondo il problema, basterebbe considerare che Icardi e compagni hanno segnato meno di Atalanta, Sassuolo, Sampdoria e Fiorentina, nonostante possano contare su una rosa evidentemente più forte e competitiva.

Inter, pochi gol dalla zona mediana: sono solo sette le reti dei centrocampisti

Embed from Getty Images

Di questi 32 gol, soltanto sette sono arrivati dalla zona mediana. Una goccia nell’oceano, considerando l’apporto assicurato dai centrocampisti degli altri top team del campionato nostrano. Per fare un esempio, due delle tre reti messe a segno dalla Juventus contro il Sassuolo sono state siglate da Emre Can e Khedira: non un semplice caso, ma una vera e propria costante delle vittorie maturate dai bianconeri in questi ultimi otto anni.

Andando nel dettaglio, Brozovic, Nainggolan e Gagliardini sono entrati nel tabellino dei marcatori due volte a testa, mentre Joao Mario ha bucato la porta avversaria una sola volta in stagione. Statistiche frutto di una scarsa precisione sotto porta e di pochi inserimenti in area di rigore, spesso presidiata dal solo Icardi sui cross provenienti dalle corsie esterne. Come una fenice, capace di rinascere dalle proprie ceneri dopo essere stata abbattuta, l’Inter dovrà rinnovarsi, ripartire dal proprio centrocampo ed esplorare nuove soluzioni per superare un limite, che affligge i nerazzurri da tempo immemore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOTIZIE DELLA TUA SQUADRA DEL CUORE, CLICCA QUI




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here