Inter, il sogno resta Kanté: Joao Mario aiuta Marotta?

Lo sguardo di Antonio Conte è rivolto solamente in casa Chelsea. L'interesse per Kanté non è più un segreto. Tuttavia, il prezzo del cartellino per acquistare il francese tocca cifre alte e, dunque, il compito di Marotta sarà quello di sfoltire la rosa e accumulare il tesoretto per sferrare il colpo. La prima cessione appare piuttosto scontata e si tratta di un esubero importante

L’Inter è interessata a definire alcune trattative in uscita per sferrare gli ultimi colpi in entrata. In attesa di comprendere con precisione la data esatta dell’arrivo di Arturo Vidal e la fattibilità dell’affare N’Golo Kanté, i nerazzurri vorranno sciogliere definitivamente i nodi della questione Marcelo Brozovic, considerato un perno per il centrocampo, ma restando alle ultime voci di mercato non sembrerebbe totalmente incedibile. Diversi centrocampisti, del pacchetto a disposizione di Antonio Conte risultano cedibili a cifre importanti. Radja Nainggolan non considerato nel progetto della scorsa stagione, proverà a convincere il tecnico salentino, dimostrando di essere ancora al massimo della condizione e di rappresentare una validissima alternativa.

Il Ninja, nella sua indole, vuole sentirsi al centro di un progetto, trattasi dell’Inter o di qualsiasi altra società. Dunque, dovrà comprendere appieno le reali possibilità di esserlo in nerazzurro, in caso contrario sarà costretto a sposare altre piazze, onde evitare una stagioni in ombra. Christian Eriksen, giunto a Milano come fuoriclasse assoluto, è stato relegato spesso in panchina da Conte e di conseguenza anch’egli è nella lista dei cedibili. Tutto questo per arrivare al campione del mondo francese di proprietà del Chelsea? La risposta è affermativa, ma non è detto che la società di Suning sacrifichi gran parte del pacchetto di centrocampo per giungere ad un pupillo di Conte. Diversi giocatori citati sono funzionanti al progetto e farebbero gola a tante società. Detto ciò, una delle priorità di Giuseppe Marotta, amministratore delegato dei nerazzurri, sarà quella di cedere quanto prima gli esuberi. Tra questi c’è Joao Mario, fuori ormai dall’orbita Inter.

Joao Mario
Joao Mario, ex centrocampista dell’Inter

Calciomercato Inter, Joao Mario è addio: il portoghese è in attesa di un’offerta

Joao Mario, attualmente, è un calciatore dell’Inter ma dirigenza e lo stesso calciatore ormai non lo ritengono tale ormai da tempo. Dopo i due anni in nerazzurro, 2016-2018, passa al West Ham per riscattare due stagioni opache e ben lontane da quelle mostrate nel corso del campionato europeo nell’estate 2016 in Francia, vinto tra l’altro con il suo Portogallo. Il suo ritorno all’Inter non è dei migliori e, dunque, la sua cessione diviene inevitabile, passando alla Lokomotiv Mosca. Il mancato riscatto da parte della compagine russa ha complicato i piani della Marotta.

Antonio Conte, in questi giorni, ha ritrovato la sua squadra valutando tatticamente i giocatori più idonei per restare in rosa. Joao Mario, consapevole delle possibili pari a zero per la prossima stagione, ha deciso di rimanere in Portogallo, attendendo l’offerta giusta. L’ex Sporting Lisbona, come ha riportato Il Corriere dello Sport, ha giustificato la sua assenza con motivi familiari, ma è palese che la sua scelta sia dovuta all’esclusione definitiva. L’obiettivo della società è far cassa, dunque, il portoghese rappresenta la pedina cruciale per accumulare il tesoretto destinato al grande colpo mentre per il calciatore originario di Oporto la priorità è giocare con continuità, sperando di ritornare ad alti livelli.