in

Inter, Juventus e il Mondiale 1970 con la Nazionale: Buon compleanno Roberto Boninsegna

Roberto Boninsegna, ex attaccante di Inter, Juventus e della Nazionale italiana
Roberto Boninsegna, ex attaccante di Inter, Juventus e della Nazionale italiana

Buon Settantesimo compleanno al “Bonimba“. Il soprannome con cui tutti noi lo conosciamo, ma mai particolarmente accettato da Roberto, gli fu affibbiato dal grande Gianni Brera ai tempi di Cagliari, nato dalla crasi fra il cognome dell’attaccante e “Baronghi“, il nano acrobatico del Circo Togni.

Roberto non era alto ma ciò non lo ha mai limitato, anzi, grazie al suo baricentro basso e alla forza muscolare nelle gambe riusciva ad avere un’elevazione eccezionale che gli permisero di realizzare numerosi rete in acrobazia, una su tutte quella contro il Foggia nel Maggio 1971, quando con una rovesciata regalò il tricolore all’Inter facendo impazzire di gioia i tifosi nerazzurri.

Bonimba è stato un bomber di altri tempi, il classico attaccante di sfondamento che abitava l’area di rigore avversaria e che, grazie alla sua grinta, alla sua determinazione e straordinaria forza fisica, siglò tantissimi gol nel corso della sua straordinaria carriera. Nasce a Mantova il 13 Novembre 1943. L’amore per il calcio arriva in giovane età quando i suoi genitori decidono di iscriverlo nella squadra della parrocchia. Da qui la sua carriera calcistica esplode letteralmente, con la sua squadra della Parrocchia ottiene 60 vittorie di fila. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter, con cui vince il campionato Primavera e il prestigioso torneo di Viareggio, nell’anno seguente viene convocato in prima squadra, ma il mister Helenio Herrera lo considerò ancora troppo giovane per giocare con i nerazzurri.

Il giovane bomber inizia così a girare l’Italia, Prato, Potenza e Varese dove debutta in Serie A il 4 Settembre 1965 proprio contro la sua Inter. L’anno seguente il giovane attaccante approda in Sardegna, il club sardo sborsa ben 80 Milioni di lire per accaparrarsi le prestazioni di quello che da lì a poco sarebbe diventato uno dei più grandi attaccanti della storia calcistica italiana.

LEGGI ANCHE  Sassuolo-Inter, il pronostico gratuito di Betadvisor.com
Roberto Boninsegna e Sandro Mazzola, ex attaccanti dell'Inter
Roberto Boninsegna e Sandro Mazzola, ex attaccanti dell’Inter

Roberto negli anni seguenti milita 3 stagioni a Cagliari, 7 stagioni all’Inter e 3 stagioni alla Juventus realizzando ben 149 goal in campionato. In questi anni conquista uno scudetto con i nerazzurri, tre tricolori ed una Coppa Uefa con la Juventus. Dodici anni gloriosi a livello di club e di Nazionale, non possiamo infatti non citare i Mondiali del 1970 in Messico dove ritrova il suo partner d’attacco, ai tempi del Cagliari, Gigi Riva. Insieme saranno protagonisti di un ottimo campionato del mondo, ma le speranze di vittorie vengono infrante dal meraviglioso Brasile di Pelè che travolge l’Italia di Valcareggi con un sonoro 4-1.

La carriera calcistica di Bonimba si conclude nel 1981, dopo alcune esperienze al Verona e alla Viadanese, lasciando un vuoto enorme a chi è amante di questo meraviglio sport. Le prodezze che hanno reso questo straordinario attaccante unico nel suo genere rimarranno per sempre impresse nella mente degli appassionati di calcio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

552 points
Upvote Downvote
Tiemouè Bakayoko, centrocampista del Napoli @imagephotoagency

Napoli-Milan: scontro al vertice nel segno di Bakayoko

Pedro (Roma)

Roma, l’affare del secolo: tanti goal a parametro zero