in

Inter: “La vagonata degli incapaci…” Conte non è in grado?

Vagonata di incapaci Vecchioni contro Conte
"Vagonata di incapaci" Vecchioni contro Conte

E’ un’Inter tanto uguale al passato, troppo identica all’oggetto delle calunnie che ha caratterizzato la società di Suning nelle stagioni già trascorse, compresa l’ultima di Antonio Conte. Un’Inter che rimedia perle dal mercato, forse la società in Italia che ha condotto quella fase dedicata al rafforzamento delle squadre più utile e proficua tra i club che oggi compongono il massimo campionato italiano.

Ma è anche l’Inter delle delusioni, ancora oggi, dei risultati raggiunti solo alla fine, l’Inter delle speranze che calunnia sogni e desideri, di tutti quei tifosi che credono fortemente alla “superiorità della razza nerazzurra” (parole forti, ma necessarie). E’ l’Inter di Antonio Conte, del Top Player in panchina, come in tempi non sospetti veniva aggettivato e contraddistinto, quando i suoi uomini in campo portavano comunque strisce sulla maglia, ma di colore bianconero. L’uomo delle vittorie, e la storia racconta questo, al centro del mirino, oggi, dei media e dei tifosi, anche e soprattutto quelli più attaccati. Uno come Roberto Vecchioni, tanto per citarne uno.

Il cantautore milanese, di fede nerazzurra, ha lanciato la bomba; intervistato ai microfoni di Radio Rai 1 ha sparato a zero sulla croce rossa, come si suol dire, asprendo gli animi ed attaccando la rivoluzione nerazzurra degli inadatti e le parole già suonano come un tormentone mediatico affollando social e chiacchiere da bar: “L’Inter è una vagonata di incapaci, incompetenti e mangia gol. Certo abbiamo comprato i calciatori, ma non basta mettere insieme il meglio per avere un risultato perfetto. Pensiamo a poeti come Pasolini e autori come Calvino: hanno scritto canzoni con grandi musicisti e sono tutte orrende”.

“Il Premier Conte mi piace più del tecnico, omonimo” una conclusione certamente aspettata dopo quanto detto in precedenza e che non vuole accogliere idee politiche o di qualsivoglia propaganda di un qualche genere, bandiera o colore. L’Inter di Conte non piace a Vecchioni, c’è poco da dire. Quello che adesso sarebbe interessante capire potrebbe invece essere: “Marotta e Suning la penseranno allo stesso modo?”

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

716 points
Upvote Downvote
Leo Messi, attaccante del Barcellona

Barcellona, clamoroso Messi: il fallimento del club libera la pulce in nerazzurro?

Verona-Benevento

Verona-Benevento 3-1 senza repliche: non basta Lapadula ai campani