Menu

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter

Inter, Lautaro-Lukaku a secco: Conte tradito e Champions in salita

Che poi in fin dei conti se si andassero ad analizzare i risultati della prima giornata, il verdetto di Donestk sarebbe uno di quei risultati da tener stretti. L’Inter non ha demeritato, anzi, il pareggio gli va strettissimo perchè ha messo in crisi la squadra che è andata a battere il Real Madrid nell’insolito campo di Valdebebas. Lo Shaktar Donestk è da sempre uno delle squadre più ostiche da affrontare nel corso della fase a gironi ma i nerazzurri sono riusciti a dire la propria, attaccando per 90′ e non soffrendo quasi mai le incursioni avversarie.

La prestazione non basta, però, lo sa bene Antonio Conte che sperava di conquistare i primi tre punti europei della stagione. Le vittorie sono sinonimo di fiducia e contribuiscono a diffondere il buon umore nel gruppo e a rendere più armonioso il lavoro in settimana. L’Inter, però, ha dimostrato rispetto ad una settimana fa, di essere cresciuta e di aver recuperato quell’identità che nella sfida contro il Borussia Moenchegladbach sembrava aver smarrito. Note positive ce ne sono, ma la poca concretezza sotto porta vanifica quanto di buono fatto contro lo Shakhtar.

LEGGI ANCHE

Lautaro e Lukaku, forse più il primo del secondo, hanno deluso in zona gol e e non hanno concretizzato la mole di gioco creata dai loro compagni. Sotto porta c’è da essere cinici se si vogliono raggiungere traguardi importanti. Le responsabilità non possono ricadere solo sul belga e sull’argentino, ma è logico pensare a loro come primi colpevoli. “E’ mancato l’ultimo passaggio” hanno detto in molti e forse è proprio lì che l’Inter di Conte deve crescere: sulla fantasia e sull’imbucata finale.

Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter
Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter

Eriksen potrebbe essere sicuramente un arma in più per il futuro ma Conte deve convincersi della qualità del danese che, allo stesso tempo, deve salire in cattedra durante questo tipo di partite. Il passaggio del turno diventa sempre più difficile, i prossimi due impegni saranno contro il Real Madrid, a secco di vittorie come l’Inter, una doppia sfida complicata ma che, in caso di vittoria, potrebbe rilanciare i nerazzurri in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.