in

Inter, Lazio e Napoli si rialzano. Stecca ancora la Juventus, stasera Milan-Roma

Rete di D'Ambrosio (Inter)
Rete di D'Ambrosio (Inter) @Image Sport

Il posticipo serale tra Milan e Roma scriverà la parola fine alla quinta giornata di
Serie A. Un campionato sempre più spezzettato a causa degli impegni europei dei top club e condizionato inevitabilmente dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Le parole espresse dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora nei giorni scorsi preoccupano la Lega Calcio che riflette su un’eventuale soluzione da adottare in caso di stop. I playoff al momento sarebbero il piano B, ma prima di fare falsi proclami forse sarebbe meglio concludere almeno il girone d’andata.

Addio ai 1000 spettatori, si torna a porte chiuse, si giocherà nuovamente in un silenzio tombale. Un calcio anonimo, senza emozione, senza l’urlo dei tifosi, senza il dodicesimo uomo in campo, con tanti saluti al fattore campo. Big match? Non esisteranno più, senza il pathos sugli spalti ogni gara sarà uguale all’altra e a rimetterne saranno le competizioni, nazionali ed europee.

Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus @imagephotoagency
Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Nel frattempo però si va avanti, anche se non si sa ancora per quanto. L’Inter, dopo tre gare di astinenza tra campionato e Champions League, torna al successo contro il Genoa e lo fa grazie al suo uomo simbolo, Romelu Lukaku, al settimo goal stagionale, 41º con la maglia nerazzurra. Si rialza anche la Lazio, galvanizzata dopo il successo in Coppa contro il Borussia Dortmund: Luis Alberto e Immobile regolano il Bologna dell’ex Mihajlovic. Vittorie anche per Napoli e Fiorentina: Lorenzo Insigne vince il derby col Benevento del fratello Roberto, mentre la Viola supera l’Udinese a fatica e salva almeno per il momento la panchina di Beppe Iachini.

LEGGI ANCHE

Chi invece non riesce a trovare continuità in terra nazionale è la Juventus di Andrea Pirlo, condannata dall’Hellas Verona all’ennesimo passo falso stagionale. L’assenza di Ronaldo ha inciso notevolmente sul trend in campionato dei bianconeri che hanno conquistato fin qui una sola vittoria sul campo in questo inizio di stagione. Sfortuna e un grande Silvestri hanno privato la Vecchia Signora dei tre punti, ma ciò non può essere una giustificazione. Serve una scossa e chissà che non possa arrivare proprio contro il Barcellona.

Edin Dzeko attaccante della Roma
Edin Dzeko attaccante della Roma @Image Sport

MilanRoma chiuderà il turno di Serie A, per i rossoneri un’occasione da non perdere. Vincere permetterebbe di allungare in classifica sulle dirette concorrenti, la Juventus scivolerebbe a addirittura a -7, ma attenzione ai giallorossi, in fiducia dopo il successo in rimonta in Europa contro lo Young Boys. Sarà anche la sfida tra Ibrahimovic e Dzeko, il bosniaco è finalmente tornato al gol nello scorso weekend contro il Benevento e con cinque reti realizzate è la bestia nera dei rossoneri.

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Roma, Roberto Scarnecchia: "A Pallotta è mancata la pianificazione. Florenzi? Si parla tanto di bandiere, ma..."

Milan-Roma, Roberto Scarnecchia in ESCLUSIVA: “Peccato per Smalling, finisce 3-2. Rossoneri da scudetto? Perchè no…”

Fabio Paratici, CFO della Juventus

Calciomercato Juventus, il Verona toglie, il Verona restituisce: Paratici pesca dagli scaligeri