in

Inter, Lukaku umilia Ibrahimovic: Milano ha il suo Re

La squadra di Antonio Conte stende i rossoneri di Pioli e, mantenendosi in vetta alla classifica, inizia la fuga verso il tricolore. Il pilastro della squadra nerazzurra porta il nome di Romelu Lukaku che si consacra “Re di Milano”

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter @imagephotoagency
Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter @imagephotoagency

L’Inter annichilisce il Milan di Pioli e si porta a +4 dai cugini mostrandosi ormai una vera corazzata in grado di impensierire tutti. I nerazzurri sono in una forma strepitosa e Antonio Conte sembra aver completato un puzzle incastrando perfettamente tutti i tasselli. Handanovic torna a “far miracoli”, il trio difensivo non si lascia impensierire dagli attacchi avversari, il centrocampo si arricchisce di un Christian Eriksen che ha perfettamente assimilato i dettami di Antonio Conte (come ammesso dal tecnico stesso a fine gara), Perisic ara la fascia sinistra e l’attacco si conferma il perno di questa Inter. 30 gol in due, intesa perfetta e cinismo che spiazza difese e portieri avversari: Lautaro Martinez e Romelu Lukaku sono una delle coppie più prolifiche del panorama calcistico europeo. Attesissimo era il confronto tra i due leader milanesi Ibrahimovic e proprio Lukaku! Nessun faccia a faccia, nessuna provocazione e scintilla questa volta, ma solo una netta e meritata incoronazione: il titolo di “Re di Milano” va al bomber nerazzurro che, anche ieri, ha disputato una gara da 10 e lode e raggiunto nuovi record.

Inter, Lukaku fa 5 su 5: è record

Come scritto giorni fa, furono soltanto in 5 nella storia del Derby della Madonnina, a timbrare per 4 volte consecutivamente il cartellino. Romelu Lukaku sorpassa tutti e diventa il primo giocatore della stracittadina milanese ad andare a rete in 5 Derby su 5. Le qualità tecniche e la potenze fisica di Big Rom erano già note prima del suo arrivo in Italia, ma che potesse avere un impatto così forte e immediato nel nostro campionato non era ampiamente pronosticato. Con la maglia dell’Inter, l’attaccante belga sta vivendo il miglior momento della sua carriera: 301 gol messi a segno a 27 anni, protagonista di tutti i Derby sin qui disputati (soltanto uno perso) e, con il goal di ieri (in attesa di Juventus-Crotone) è il nuovo capocannoniere della Serie A (17 goal) superando Cristiano Ronaldo (16 goal).

Romelu Lukaku e Lautaro Martinez (Inter) @Image Sport
Romelu Lukaku e Lautaro Martinez (Inter) @Image Sport

Lautaro e Lukaku, amici fuori e dentro al campo, continuano a infrangere record su record! I numeri parlano chiaro: con 17 reti (Lukaku) e 13 (Lautaro) i due contano 30 gol stagionali più 6 assist condivisi. Solo Müller e Lewandowski hanno fatto meglio in tutta Europa: 36 reti per i due attaccanti del Bayern. Se, invece, ci addentriamo nel mondo nerazzurro, per trovare una coppia tanto prolifica dopo 23 giornate di campionato, bisogna andare indietro fino alla stagione 1958/1959 quando Angelillo e Firmani misero a segno ben 41 reti. Antonio Conte e i tifosi nerazzurri si godono lo spettacolo della LuLa sperando che questi numeri possano risultare decisivi per la vittoria del 19^ scudetto della beneamata.

Bryan Reynolds, nuovo terzino della Roma proveniente dal FC Dallas

Roma, che fine ha fatto Reynolds?

Ibrahimovic e Ronaldo, giocatori di Milan e Juventus

La legge dei campioni, ognuno fa quello che vuole: i casi di Ibrahimovic e Ronaldo