Menu

Romelu Lukaku attaccante dell'Inter

Inter-Mönchengladbach 2-2: quanto sfortuna, poi arriva Lukaku

L’Inter si prepara all’esordio di Champions League, questa sera, contro i tedeschi del Borussia Mönchengladbach. Una gara non certo semplice per gli uomini di Antonio Conte che arrivano alla sfida dopo la brutta caduta nel derby perso contro il Milan di Zlatan Ibrahimovic. Una gara europea per cancellare il recente passato e ripartire immediatamente, tentando di portare a casa i primi tre punti del girone.

Un girone di Champions League che vede i nerazzurri come grandi favoriti per il passaggio del turno, a fianco del Real Madrid e con quelle seconde linee rappresentate dallo Shakhtar e proprio dai tedeschi del Mönchengladbach che non andranno comunque sottovalutati. Lo dicevamo, importante reagire subito ed ottenere i primi 3 punti nel girone anche se Antonio Conte proverà a sfruttare il turnover per dare respiro ai soliti titolari, ma in parte anche dovuto ai recenti casi di positività a Covid-19 che hanno certamente complicato le scelte del tecnico pugliese. Ultimo, in ordine di tempo, lo stop forzato di Hakimi, risultato positivo e costretto ora all’isolamento forzato come da regolare protocollo sanitario, senza contare gli altri assenti Young, Gagliardini, Radu e Skriniar, fermi per lo stesso motivo.

LEGGI ANCHE

I nerazzurri, dunque, tenteranno qualche cambio. Favoritissimo per una maglia da titolare il danese Christian Eriksen, nonostante le ultime chiacchiere darebbero il giocatore addirittura vicino alla possibile cessione nella prossima finestra di mercato invernale; spazio anche a Sanchez, che scalpita per rientrare in campo dal 1′ minuto al fianco del solito Lukaku, lu si confermatissimo a guidare l’attacco nerazzurro.

Inter-Borussia Monchengladbach: le formazioni ufficiali

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Darmian, Barella, Vidal, Perisic; Eriksen; Sanchez, Lukaku

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (3-4-3): Sommer; Ginter, Elvedi, Bensebaini; Lainer, Kramer, Neuhaus, Hofmann; Embolo, Plea, Thuram.

Inter-Borussia Mönchengladbach 2-2, la sfortuna europea vigila sui nerazzurri

Non c’è che dire, in Europa le difficoltà di certo non mancano per l’Inter di Antonio Conte. Una gara giocata sopra le righe, amministrata per tutti i ’90 minuti, bloccata in avanti in qualche occasione ma sicuramente dominata; eppure il risultato, alla fine, non aiuta la classifica all’esordio di questa nuova edizione di Champions League. Resta l’amaro in bocca anche questa sera, un pareggio che prova a correggere quella che poteva risultare come l’ennesima disfatta in una partita giocata ad alti livelli ma ancora con troppo poca concretezza.

Vidal centrocampista Inter
Vidal, centrocampista dell’Inter @Image Sport

Un primo tempo dominato, lo dicevamo, dai nerazzurri ma che termina senza reti, senza occasioni davvero clamorose. dati di possesso ampiamente vinti dalla squadra di Antonio Conte ma poche conclusioni a rete, a parte il solito Lukaku che se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo.

La ripresa, più frizzante, mette in mostra un gioco più offensivo e più concreto. Ed è così che arriva il primo vantaggio nerazzurro e la firma è del solito Lukaku al ’49, bravo ad approfittare di una svista difensiva della squadra tedesca. Poi succede qualcosa di clamoroso che, se da una parte riporta la mente alla sfida di campionato contro la Fiorentina, dall’altra invoca i sacri dei della fortuna chiedendo dove si trovino quando più ce ne sarebbe bisogno.

E, addirittura, tutto si capovolge: il Monchengladbach pareggia, lo fa al ’63 con Bensebaini e poi, come se non bastasse, si porta anche in vantaggio al minuto ’84 con la rete realizzata da Hofmann. Pochi minuti di paura, sponda nerazzurra, fino alla rete del pareggio del solito Lukaku che sotto porta raccoglie un pallone messo in mezzo da calcio d’angolo e deposita in rete; un gol che scaccia la paura ma lascia il rammarico, lo dicevamo: in Europa la musica sembra sempre la stessa, un’Inter ancora troppo sfortunata non vince e perde punti. 

Il tabellino

INTER-BORUSSIA MONCHENGLADBACH  2-2

MARCATORI:  49′ Lukaku (I), 62′ Bensebaini (M) rig., 85′ Hoffmann (M), 90′ Lukaku (I)

INTER (3-4-1-2): Handanovic 6; D’Ambrosio 6.5, De Vrij 6, Kolarov 5.5; Darmian 6.5, Barella 6, Vidal 5, Perisic 5 (79′ Bastoni 6); Eriksen 6 (79′ Brozovic s.v.); Lukaku 7.5, Sanchez 5 (46′ Martinez 6.5)

BORUSSIA MONCHENGLADBACH (4-2-3-1): Sommer 6.5; Lainer 6.5, Ginter 6, Elvedi 6, Bensebaini 6.5; Kramer 6.5, Neuhaus 6; Hoffmann 6.5, Embolo 6 (74′ Hermann s.v.), Thuram 6 (94′ Wolf); Plea 6.5 (90′ Stindl)

AMMONITI: D’Ambrosio (I), De Vrij (I), Kramer (M), Handanovic (I)

ESPULSI: Nessuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.