in

Inter, parla Stankovic: “Con Inzaghi una squadra diversa rispetto a quella di Conte”

L’ex centocampista dell’Inter, Dejan Stankovic, ha parlato dell’Inter allenata da Simone Inzaghi, suo compagno di squadra ai tempi della Lazio

Dejan Stankovic, ex Inter e Lazio, allenatore della Stella Rossa
Dejan Stankovic, ex Inter e Lazio, allenatore della Stella Rossa

Intervistato alla Gazzetta dello Sport, l’attuale allenatore della Stella Rossa, Dejan Stankovic, si è soffermato sull’attuale situazione dell’Inter,  in particolare sul tecnico Simone Inzaghi (suo compagno di squadra ai tempi della Lazio), e delle differenze tra questa squadra e quella allenata da Antonio Conte:Oggi, con la tecnologia che si ha a disposizione, si può avere ogni tipo di informazione, ma Simone era un perfezionista già vent’anni fa, quando era un giocatore: studiava con parsimonia ogni partita e le eventuali debolezze dei difensori avversari. Lui non era né particolarmente veloce né dotato fisicamente, ma sapeva sempre come attaccare, o come guadagnare un fallo. Non è un caso che la sua squadra sia così paziente e concreta. Forse, rispetto a quella di Conte, c’è maggior spazio per l’improvvisazione e le individualità dei giocatori“.

Inter più forte dell’anno scorso? Non saprei – ha spiegato l’ex centrocampista nerazzurro -, ma posso dire che dopo aver vinto trofei, è giusto portare una ventata d’aria fresca nello spogliatoio, e vedere delle facce nuove. Non dico che si perda motivazione, ma si può iniziare a sentire un po’ di fatica sul piano mentale, soprattutto dopo una stagione intensa come quella passata“.

Sulla favorita per la vittoria dello Scudetto, Stankovic non si sbilancia troppo: “Direi che Napoli e Inter sono un gradino sopra a Juventus e Milan“.