in

Inter, serve la prima vittoria europea. Sfida allo Shakhtar: le parole di Conte e Lautaro

Lautaro Martinez, Inter
Lautaro Martinez, Inter@Image Sport

Ha rialzato la testa l’Inter di Conte in campionato dopo la pesante sconfitta nel derby contro il Milan. Infatti, sabato, i nerazzurri hanno battuto agilmente il Genoa al Marassi con una prova di grande carattere per 2-0. La stagione, dopo un avvio a rallentatore, sembra essersi sbloccata, ma ora serve confermarsi ed è necessaria una grande prestazione in Champions League per mettere le cose in chiaro.

La squadra di Zhang ha inoltre “steccato” l’esordio europea contro il Borussia Moenchengladbach pareggiando in casa 2-2. Domani sera, avranno la chance di rifarsi affrontando lo Shakhtar Donetsk che, invece, ha iniziato il cammino europeo in maniera straordinaria. La squadra Ucraina ha battuto 3-2 allo stadio Di Stefano il Real Madrid, dopo essere andata all’intervallo addirittura con un triplo vantaggio ed è al momento in testa al girone. Segnale di come non si debba sottovalutare l’avversario, nonostante i nerazzurri nella scorsa Europa League abbiano battuto per 5-0 Luis Castro.

Alla vigilia del match, per presentare la partita, hanno parlato in conferenza stampa Antonio Conte e Lautaro Martinez, uscito nervoso dal campo nel match di Marassi. Il tecnico ha cominciato parlando dell’intesa fra il toro e Romelu Lukaku: “Credo che stiano facendo dei miglioramenti impressionanti ed hanno ancora margini di crescita importanti. Per paragonarli ai grandi a livello europeo c’è bisogno però che vincano”. Poi si è soffermato sugli avversari di domani sera dando un giudizio: “Penso che siano una bella realtà europea, è una società che scova sempre giocatori forti, ricordo quando la sfidai con la Juventus, possedevano gente come Willian, Srna, Mkhytarian e Fernandinho. Attualmente hanno molti giocatori brasiliani tecnici e rapidi. Servirà grande attenzione e non è un caso che abbiano vinto a Madrid”.

LEGGI ANCHE

LEGGI ANCHE  Il punto della situazione sul campionato di serie A 2020-2021

Infine, prima di lasciare parola a Lautaro, si è soffermato sul momento dell’Inter: “L’Inter sta piano piano sta riprendendo una dimensione internazionale, anche grazie al percorso effettuato l’anno scorso in Europa League. Dobbiamo continuare con questa mentalità, mantenendo un gioco offensivo”.

Lautaro in conferenza

In seguito alla rabbia post-gara contro il Genoa, ha parlato Lautaro Martinez e quello sfogo ha commentato: “Mi sono arrabbiato perchè non ho fatto la partita che volevo, l’emozione fa scattare questo tipo di reazioni. Oggi però penso solo a giocare al massimo e sono felice”.

Poi ha parlato del possibile rinnovo di contratto: “Sono molto felice all’Inter, lavoro ogni giorno per vincere e migliorarmi. Voglio lasciare questa squadra più in alto possibile. Sento l’affetto dei tifosi intorno e li ringrazio”. Dunque l’attaccante argentino si è dimostato sicuramente più sereno e decisamente concentrato sulla gara di domani. Conte si aspetta una grande partita dai suoi ragazzi. L’appuntamento è a domani dalle 18.55 con Shakhtar Donetsk-Inter.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

748 points
Upvote Downvote
Harry Kane, attaccante del Tottenham

Burnley Tottenham: watch online streaming gratis Hesgoal

Paul Pogba, centrocampista del Manchester United

Juventus, il mercato parla francese: assalto a Pogba