in

Inter-Shakhtar Donetsk, Inzaghi vola: è presente e futuro del club

La vittoria di ieri dell’Inter contro lo Shakhtar Donetsk porta la firma di Simone Inzaghi, che getta le basi per un lungo sodalizio con i nerazzurri: e li riconduce nella fase a eliminazione diretta della Champions League dopo 10 anni

Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter
Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter

L’Inter, grazie al 2-0 di ieri sera nella sfida casalinga contro lo Shakhtar Donetsk, ritorna a disputare gli ottavi di finale di Champions League dopo ben 10 anni. Ivan Zazzaroni, sulle pagine de Il Corriere dello Sport, ha commentato il successo della squadra di Inzaghi: “Il presente è tutto di Simone Inzaghi. La doppietta di Dzeko ha regalato gli ottavi di finale di Champions League che mancavano da 10 anni. In pochi giorni l’allenatore dell’Inter è rientrato in corsa per lo scudetto e ed è entrato tra le prime 16 d’Europa, cosa che non era riuscita a Conte“. Un dato di fatto che fa da trampolino al presente e al futuro dell’allenatore interista. Il punto di svolta della stagione, finora comunque positiva, potrebbe derivare proprio dalla notte europea di San Siro. Un biglietto di Inzaghi per tutti i suoi detrattori, un manifesto per l’Inter che – fino ad ora – non ha alcun motivo di rimpiangere la scelta fatta.


Scarica la nostra App