Inter, sirene spagnole avvisate: Lautaro resta

Lautaro Martinez, Inter
Lautaro Martinez in azione (foto by @imagephotoagency)

Negli ultimi giorni gli agenti di Lautaro Martinez sono stati nella sede dell’Inter, dove c’è stato un incontro molto sereno con la società, che è servito per preparare il terreno per il possibile rinnovo. L’attaccante argentino è al centro del progetto neroazzurro, e il rinnovo ci sarà al termine di questo mercato. L’ultimo incontro tra le parti è avvenuto lo scorso inverno e allora si parlava di un Barcellona molto interessato al giocatore. Anche il possibile interesse del Real Madrid è svanito nel nulla. L’attaccante rimarrà sicuramente a Milano. La trattativa per il rinnovo non è semplice, infatti, l’Inter non vorrebbe andare oltre ai 5 milioni di stipendio base, mentre il giocatore chiede almeno 7 milioni di euro.

Inter-Bayer Leverkusen, vietato fallire: vincere per continuare a sognare
Lukaku e Lautaro Martinez, giocatori dell’Inter (foto by @imagephotoagency)

Inter, Lautaro Martinez chiede uno stipendio da top player

Lautaro Martinez ritiene di essere uno dei giocatori chiave dell’Inter di Antonio Conte e per questo motivo vuole uno stipendio vicino a quelli di Eriksen Lukaku. L’accordo potrebbe essere trovato a metà strada, ovvero con un stipendio di 6 milioni di euro e la possibilità di gestire in prima persona buona parte dei diritti d’immagine.

Il club neroazzurro dal canto suo vorrebbe però eliminare la clausola rescissoria da 111 milioni presente nell’attuale contratto. In ogni caso i tifosi interisti possono stare tranquilli, le premesse per un accordo ci sono tutte. Le sirene spagnole sono un lontano ricordo, considerando anche il poco tempo rimasto prima della fine del mercato. Antonio Conte ha fatto di Lautaro Martinez una pedina chiave della sua squadra e non ne vuole fare a meno.

Vincenzo Italiano allenatore dello Spezia

Calciomercato Spezia, UFFICIALE: doppio innesto dall’Atalanta per Italiano

Milik (Napoli)

Roma, si stappa il mercato: Milik, Kumbulla e anche Smalling