in

Inter, Šmicer: “Contro il Liverpool una bellissima partita”

Vladimir Šmicer, ex giocatore del Liverpool, intervistato da FCInternews ha parlato degli ottavi di finale di Champions League tra i Reds e l’Inter

Smicer, ex Liverpool
Smicer, ex Liverpool

Il Liverpool, per Vladimir Šmicer, è più di una squadra. Con i Reds l’ex centrocampista ha vinto la Champions League 2005 in quella straordinaria finale di Istanbul contro il Milan che il ceco continua a ricordare. Ancora affezionato al ricordo di quella grande squadra, il classe ’73, durante un’intervista per FCInternews.it, ha parlato degli ottavi di finale che vedranno gli uomini di Klopp giocare contro l’Inter: I Reds stanno giocando molto bene, sia in Premier League che in Champions League. C’è una bella differenza rispetto alla passata stagione, quando a causa di alcuni infortuni di troppo, soprattutto nel reparto difensivo, la squadra aveva perso punti e partite. Oggi funziona tutto, anche il reparto d’attacco, che segna tantissime reti. Penso che il Liverpool stia disputando una grande annata, ma lo stesso vale per l’Inter. I nerazzurri sono una squadra forte, sarà uno scontro interessante. Per me la squadra di Kloop resta la favorita, si tratta di una delle migliori rose di tutta la storia del club. Van Dijk, Fabinho, Firmino, Origi, Salah, Jota… Ci sono calciatori fortissimi, che giocano un grande calcio insieme e lottano per l’obiettivo comune”.

Sul sorteggio ripetuto, che la prima volta aveva visto l’Inter pescare l’Ajax e il Liverpool il Salisburgo: “Per entrambe le squadre il primo sorteggio era stato migliore, sicuramente. Però è la Champions League, ci sono le migliori squadre del mondo. E se vuoi vincere la competizione, devi affrontare rivali temibili. Magari per il Liverpool è meglio affrontare l’Inter perché non hai nulla da perdere. E se passi il turno, acquisisci ancora maggiore fiducia. Se giochi contro compagini meno forti, hai la pressione del dover vincere per forza. E i tifosi adesso si potranno godere una bellissima partita”.

Il giocatore nerazzurro più apprezzato: “Io credo che sia sempre fondamentale chi crea occasioni e segna. E nell’Inter c’è Lautaro Martinez, un top player. Veloce, intelligente, forte. Ma non è il solo, ovviamente”.