in

Inter, stop alle partenze: da Lautaro a Brozovic, Marotta lavora ai rinnovi

Conclusa la sessione di calciomercato, è tempo di rinnovi: per l’Inter investimento top su Lautaro, poi tocca a Barella e Brozović. Marotta blinda i perni della squadra

Lautaro, attaccante dell'Inter @Image Sport
Lautaro, attaccante dell'Inter @Image Sport

Definita l’Inter di Inzaghi

La sessione estiva di calciomercato è conclusa. Nonostante varie problematiche finanziarie legate anche al Covid-19, non sono mancati trasferimenti importanti e soprattutto inaspettati: da Lionel Messi al PSG, a Cristiano Ronaldo al Manchester United, a Romelu Lukaku al Chelsea.


Scarica la nostra App



Leggi anche:


 

Dopo la cessione di Achraf Hakimi, trasferitosi al PSG, la partenza del centravanti belga aveva posto dei grossi dubbi riguardo la competitività della squadra campione d’Italia, che con il tecnico Simone Inzaghi si pone obiettivi stagionali importanti. L’amministratore delegato Beppe Marotta, insieme alla dirigenza nerazzurra, ha il merito di aver riportato il sereno a Milano, facendo corrispondere a cessioni importanti, degli arrivi di rilievo quali Hakan Çalhanoğlu, Edin Džeko, Denzel Dumfries e Joaquín Correa; quest’ultimo già a segno al debutto in nerazzurro e decisivo nella vittoria sull’Hellas Verona per 1-3.

[irp]

Ora nelle intenzioni della società nerazzurra c’è la volontà di blindare i perni della squadra; nessun altro big verrà ceduto, almeno per il momento, come confermato anche dal centrale slovacco Milan Škriniar ai microfoni di Sport Aktuality: “I dirigenti del club ci hanno detto che sicuramente non vogliono smantellare. I ragazzi che se ne sono andati, Romelu Lukaku e Achraf Hakimi, hanno ricevuto buone offerte e hanno deciso di cambiare. A sostituirli sono arrivati ​​calciatori di qualità. In realtà Romelu è stato con noi nello spogliatoio dall’inizio del ritiro, quindi sapevamo che molto probabilmente sarebbe andato via”.

Nicolò Barella, centrocampista dell'Inter e Mattia Zaccagni dell'Hellas Verona @Image Sport
Nicolò Barella, centrocampista dell’Inter e Mattia Zaccagni dell’Hellas Verona @Image Sport

Marotta blinda i perni della squadra

Definita la nuova Inter di Inzaghi, Marotta può concentrarsi sul rinnovo di contratto di quelli che sono considerati i perni della squadra. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, la priorità è blindare Lautaro Martínez, che con l’addio di Lukaku è diventato il vero protagonista dell’attacco interista: sarà l’argentino a guidare i nerazzurri verso nuovi successi. La sensazione è che El Toro Martínez possa firmare un rinnovo di contratto fino al 2025, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 6 milioni di euro, al rientro dall’impegno con l’Argentina: a dimostrazione della sua centralità nel progetto, il suo sarà il contratto più oneroso della squadra.

[irp]

Dopodiché, l’Inter avvierà i contatti con gli agenti dei centrocampisti Nicolò Barella e Marcelo Brozović, ritenuti fondamentali dal tecnico Simone Inzaghi nel proprio progetto; la priorità dovrebbe averla il croato, in scadenza nel 2022. Nonostante non ci sia ancora alcun dialogo in corso, ci sarebbe ottimismo nell’ambiente nerazzurro riguardo la possibilità di arrivare ad un accordo intorno ai 4,5 milioni di euro senza troppe difficoltà. Definita l’Inter del presente, il pensiero è a quella del futuro.