Inter, Thuram: “Miglior periodo della carriera, voglio fare la differenza con la Francia”

L'attaccante dell'Inter, Marcus Thuram, ha parlato del suo grande momento e della voglia di essere decisivo anche con la maglia della Francia

A cura di Francesco Mazza InterSerie A

Tra i trascinatori stagionali dell’Inter entra di diritto Marcus Thuram, che ha stupito tutti dal suo arrivo in Italia. L’attaccante francese ha saputo plasmarsi al meglio con Lautaro Martinez, formando una coppia letale. In un’intervista rilasciata a Le Monde, il classe ’97 si è così espresso: “Prima mi conoscevano come il figlio di Lilian, oggi sono soprattutto Marcus. Senza nulla togliere a mio padre eh, ha 143 presenze in Nazionale, quelle nessuno gliele toglierà”.

Thuram ha continuato: “Sono stato rapidamente adottato dai tifosi nerazzurri. Sentire il proprio nome scandito da 75mila tifosi è inebriante, e quando si ama ciò che si fa, e si ha una pressione grande come la mia, non si può che apprezzare. Non mi fisso limiti dopo una stagione così. Sto attraversando il miglior periodo della mia carriera, ho dimostrato di sapermi migliorare ogni anni, da un punto di vista tattico, del gioco e delle statistiche“.

Anche riguardo la Nazionale:Voglio fare la differenza nelle grandi partite con la Francia. Il ruolo di esterno appartiene al passato, oggi sono un centravanti. Sono uno competitivo, aspiro alla miglior versione di me stesso. Penso di poter diventare uno dei giocatori più completi al mondo. Ho provato che potevo fare grandi cose e mi immagino di poter arrivare a 20 reti e 20 assist in una stagione”.

A cura di Francesco Mazza
Fin da piccolo lo sport è stata la mia passione e crescendo ho capito quanto possa essere fondamentale per sviluppare valori positivi nelle persone. Inoltre, credo che la comunicazione al giorno d'oggi sia fondamentale in qualsiasi ambito della nostra vita. Per questi motivi mi piacerebbe specializzarmi nel campo del giornalismo e della telecronaca sportiva
Lettura: Inter, Thuram: “Miglior periodo della carriera, voglio fare la differenza con la Francia”