in

Inter, Zhang temporeggia: il futuro dopo Lukaku è nebuloso

Il futuro dell’Inter, con l’imminente cessione di Lukaku, è sempre meno nitido: serve chiarezza da parte di Zhang e della dirigenza

Steven Zhang (Inter)
Steven Zhang, presidente dell'Inter

Quale futuro per l’Inter?

Una cessione demoralizzante da perfezionare, un mercato riparatorio da inventare in pochi giorni, una tifoseria affranta da consolare. A pochi mesi da uno scudetto atteso undici anni, il futuro dell’Inter vaga in una nebbia fitta. E la proprietà, che dovrebbe rappresentare il faro necessario a illuminare il cammino, latita.

[irp]

Tentare di ipotizzare quali saranno le prossime mosse di Suning è un esercizio estremamente complicato, perché non si ha nessuna coordinata sulla rotta che il gruppo cinese vuole indicare ai nerazzurri. Gli ormai celebri 80 milioni di attivo previsti da questa sessione di mercato sarebbero ovviamente rispettati in caso di addio di Lukaku e sono l’unico punto di riferimento della pianificazione di Zhang.

Romelu Lukaku (Inter)
Romelu Lukaku (Inter)

Come si è arrivati alla cessione di Lukaku

Era proprio necessario centrare un così importante bersaglio economico compromettendo, con la cessione delle maggiori stelle della squadra, il progetto tecnico? E Conte era consapevole della slavina che si sarebbe abbattuta sulla sua creatura? La risposta a entrambe le domande potrebbe essere affermativa. Se vendere Hakimi era ampiamente previsto, vista la velocità con cui si è portata a termine l’operazione, la rinuncia a Lukaku sarebbe dettata dagli sviluppi del mercato.

[irp]

Tra il belga e Lautaro Martinez, l’amministratore delegato Beppe Marotta avrebbe sacrificato l‘argentino; ma sarebbero mancate delle proposte soddisfacenti. I sondaggi dell’Arsenal – destinazione non proprio avallata al Toro – difficilmente avrebbero prodotto in breve un’offerta corposa. E sono mancate proposte soddisfacenti anche per i sacrificabili con cui si intendeva tappare la falla: Sensi, Gagliardini, Perisic, Vidal, magari Sanchez e Nainggolan. Ecco perché, provando a interpretare una perdita devastante, si è andati nella direzione più sgradita al mondo Inter.

Calciomercato Inter, affari con il Chelsea: Marotta studia il doppio colpo
Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter

Cosa potrebbe riservare il finale di calciomercato

C’è adesso la volontà di mantenere i campioni d’Italia su livelli competitivi o l’addio del bomber belga è un passo verso il disimpegno di Zhang e, addirittura, il passaggio di proprietà? Per allestire una rosa competitiva, Marotta dovrebbe impiegare parte dell’incasso proveniente dalla cessione del numero 9 per acquistare due attaccanti e l’esterno destro. Stando a TMW, Zapata e Dzeko sarebbero in prima fila – meno solide le candidature di Correa, Raspadori e Scamacca – per completare il reparto offensivo del tecnico Simone Inzaghi.

[irp]

Per la fascia, invece, la trattativa Nandez col Cagliari procede a piccoli passi mentre si continua a monitorare l’olandese Dumfries del PSV. Nell’attesa che si perfezioni l’affare Lukaku, il presidente Zhang studia i movimenti futuri. Il tempo stringe e nulla esclude che gli investimenti da attuare per rigenerare la squadra possano deludere le attese. I tifosi vorrebbero delle rassicurazioni dal mercato: saranno accontentati?