Italia, parla Spalletti: “Ho sbagliato ringiovanendo la squadra, so cosa fare”

L'Italia si lecca le ferite dopo la sconfitta contro la Svizzera: dopo la riconferma da parte di Gravina, Spalletti si assume le responsabilità e parla di futuro

Lorenzo Zucchiatti A cura di Lorenzo Zucchiatti

Tempo di processi e prese di responsabilità per l’Italia, uscita in maniera indegna da Euro2024, dopo una prestazione tra le più brutte nella storia della Nazionale. Dopo le dichiarazioni di Gravina, parla anche Luciano Spalletti: “Mi fa picare ringraziare i tifosi per la vicinanza e l’amore, così come i giocatori per la professionalità. Mi spiace che a causa del mio risultato non si sia vista la loro qualità. Sono quello che ha più responsabilità di tutti”.

Una presa di coscienza importante del ct, che cerca di analizzare con lucidità gli eventi: “Inaccettabile il passo indietro visto ieri. Non è stato il miglior Spalletti possibile in questi mesi. Bisogna però essere completi e onesti nel racconto delle mie 14 partite, siamo stati bravi fino ad un certo punto senza riuscire a crescere”.

La certezza, confermata da Gravina, è che Spalletti rimarrà alla guida dell’Italia, e starà a lui trovare la quadra: “Il mio impegno sarà totale con delle conoscenze in più, cerco di sforzarmi e di guardare avanti. Da quello che ho visto è chiaro che ho sbagliato qualcosa ringiovanendo la squadra senza supportare il tutto a livello di leadership. Ma visto che rimarrò qui continuerò in questo processo di ringiovanimento. So come risolvere le cose“.

Si Parla di: