Italia, siparietto dopo il gol di Zaccagni: “Momento emozionante, ma uno di noi si è fatto male”

Era da poco scoccato l'ultimo minuto di recupero, quando Zaccagni ha segnato la rete del pareggio contro la Croazia, gol che è risultato decisivo per la qualificazione agli ottavi di finale di EURO 2024; nell'eufora generale però, qualcuno si è fatto male...

Samuel Devetak A cura di Samuel Devetak

Il gol all’ultimo minuto di partita, che ha sancito il pareggio contro la Croazia, ha fatto esultare di gioia tutta l’Italia, che stava sperando in un miracolo, che alla fine è arrivato. L’eroe della serata è stato Mattia Zaccagni, esterno offensivo della Lazio che è subentrato a Darmian all’81° minuto di gioco.

Nel momento di estasi del gol, che per un pelo ha evitato all’Italia il baratro dell’eliminazione dagli ottavi di finale, tutti i giocatori sono corsi ad abbracciare l’autore del gol, staff incluso. In mezzo alla confusione generale, nella foga del momento, qualcuno si sarebbe fatto male: “L’esultanza è stata fantastica, con tutta la panchina, con tutto lo staff, tutti ragazzi. Qualcuno di noi si è fatto male alla costola perché eravamo schiacciati da tutti. Ma è stato veramente emozionante”, ha raccontato ai microfoni della UEFA.

La rete di Zaccagni, dopo la conclusione della fase a gironi, è risultata decisiva per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta: non sarebbero bastati i 3 punti raccolti con l’Albania, l’Italia doveva per forza pareggiare, ma ancora non lo sapeva.

Il gol segnato dall’attaccante biancoceleste è risultato a tutti abbastanza famigliare, ricordando molto la rete di Alex Del Piero contro la Germania, nella semifinale del mondiale 2006; “Alex è sempre stato il mio idolo anche se l’ho conosciuto davvero solo qualche giorno fa, prima di partire per la Germania. /…/ Sì, si somigliano molto quei due gol, direi proprio di sì.”, ha detto Zaccagni. Forse dei due, questo gol è stato forse ancora più bello di quello di Del Piero, sicuramente però più decisivo.

Si Parla di: