in

Italia-Svezia, nessun insulto razzista nel referto Uefa

La Uefa smentisce le accuse di razzismo della federazione svedese nei confronti dell’Italia Under 21: nel referto del direttore di gara non c’è traccia di presunti insulti razzisti

Uefa
Uefa, l'organo amministrativo, organizzativo e di controllo del calcio europeo

Ci ha pensato la Uefa a fare chiarezza e smentire il presunto caso razzista emerso nel corso di Italia-Svezia Under 21, valevole per le qualificazioni ai prossimi Campionati europei di categoria. Nel referto del direttore di gara non c’è traccia di offese razziste.  La federazione svedese aveva denunciato l’episodio (un possibile insulto razzista nei confronti di Elanga) in seguito alla partita contro gli azzurrini, suscitando le reazioni della Figc con tanto di comunicato in cui annunciava azioni di tutela.