in

Joao Felix, la rinascita: l’Atletico Madrid ora è suo

Cristiano Ronaldo e Joao Felix, attaccanti di Juventus e Atletico Madrid
Cristiano Ronaldo e Joao Felix, attaccanti di Juventus e Atletico Madrid

Joao Felix è indubbiamente uno dei talenti migliori del calcio mondiale, dopo una prima stagione con qualche difficoltà all’Atletico Madrid l’attaccante ora è determinato a prendersi tutto.

Il talento portoghese è sbarcato in Spagna all’Atletico Madrid di Simeone nel 2019, anno in cui il club spagnolo aveva deciso di pagare la clausola rescissoria di 126 milioni di euro che legava il giocatore al Benfica, club in cui è stato protagonista di una stagione fuori dal comune che lo ha fatto conoscere all’intero mondo del calcio. Joao Felix – oltre il prezzo spropositato – una volta arrivato alla corte del Cholo si è presentato con un biglietto da visita molto interessante: è stato il giocatore più giovane ad aver realizzato una tripletta in Europa League, ha vinto i premi di “Miglior giovane dell’anno della Primeira Liga” e il “Golden Boy Award” e come se non bastasse è stato fondamentale nella vittoria al titolo per il Benfica.

Le pressioni sono molte, troppe per un ragazzo classe ’99, Felix alle prime battute con l’Atletico Madrid ha dimostrato di non farci molto caso; giocate di alto livello, una tecnica spropositata e un’intelligenza calcistica ammirevole per un giocatore di quell’età ma di mezzo – a rovinare tutto – ci sono gli infortuni. I problemi muscolari dell’ex Benfica al suo primo anno nel calcio dei grandi ne hanno limitato la crescita, le prestazioni, la mancanza di continuità è stata decisiva e le critiche non sono mancate comunque.

Ma dopo un anno facilmente dimenticabile dove Joao Felix ha imparato, si è abituato ad un tipo di ambiente completamente diverso, è entrato definitivamente nei meccanismi della squadra e anche la sua mentalità è mutata; anche grazie al recente arrivo di Luis Suarez, il portoghese è finalmente riuscito a partire alla grande mostrando tutto il potenziale di cui è a disposizione.

I numeri di Joao Felix

Tra Liga e Champions League sono 7 reti in 10 presenze condite da 3 assist, un bottino niente male che conferma ciò che agli occhi di tutti sembrava chiaro anche dai tempi del Benfica: Joao Felix è uno dei talenti più grandi del calcio mondiale e diventerà un big nel giro di poco tempo. Il ventenne sta conquistando l’Atletico Madrid e i suoi tifosi ma non è finita qui, ora vuole prendersi anche la nazionale del Portogallo con l’aiuto di un giocatore che di strada ne ha fatta parecchia come Cristiano Ronaldo.

Il talento ex Benfica ha commentato così i primi allenamenti fatti con uno dei mostri sacri del calcio: “Durante i primi allenamenti con il Portogallo è stato incredibile. Cristiano sembrava un personaggio di un videogioco, è stato molto strano. Non lo avevo mai visto da vicino, quando sono arrivato a casa ho detto ai miei amici che sembrava di stare nella modalità carriera sulla Playstation. Essere con lui nello stesso campo di allenamento è un sogno che si realizza, non ricordo nemmeno quello che ha detto. Mi sembrava alto tre metri, una sensazione stranissima “. Le critiche sono ben lontane, la nuova posizione nel gioco di Simeone porta solo vantaggi, è finalmente arrivato il momento per sbocciare anche per Joao Felix.

Vota Articolo

659 points
Upvote Downvote
Paulo Dybala attaccante della Juventus @imagephotoagency

Juventus, caso Dybala: nuovo stop per la Joya

Covid-19 il vaccino a dicembre

COVID-19, vaccino: in Italia arriverà nel 2021