Juventus, 6° attacco della Serie A: A.A.A. cercasi marcatori

Pochi marcatori e un solo re dei gol. Segna sempre Ronaldo e questo non può essere un vantaggio

Cristiano Ronaldo e Andrea Pirlo, attaccante e allenatore della Juventus @imagephotoagency
Cristiano Ronaldo e Andrea Pirlo, attaccante e allenatore della Juventus @imagephotoagency

Quelli della Juventus sono numeri difficili da mandare giù e complicati da digerire perchè, è vero che il progetto del “calcio liquido” è in ritardo, ma gli uomini ci sono e sono davvero importanti. La squadra di Pirlo potrebbe e dovrebbe segnare molto di più ma, i numeri parlano chiaro, non lo fa e questo, specie con una difesa che non sembra più quella di una volta, potrebbe essere un fattore. Far gol e non subirne per niente sarebbe un sogno utopistico, ma questa Juve in fase offensiva non sembra neanche più sé stessa. La sfida di lunedì contro il Crotone potrebbe essere l’occasione giusta per vedere tornare gol qualcun altro che non sia solito Cristiano Ronaldo.

Juventus: Morata & Co., ora tocca a voi

E’ vero, quando in rosa si ha un giocatore come Cristiano Ronaldo è logico, quasi scontato, che il gioco offensivo si focalizzi, si concentri e passi dai suoi piedi da record. L’età, però, e anche alcune prestazioni in chiaro-scuro, ha mostrato qualche passo falso che, di conseguenza, ha penalizzato la Juventus. La dipendenza da un giocatore, non questo sia uno dei più forti della storia, non può essere un vantaggio, ma quasi sempre una lacuna e classifica lo sta dicendo chiaramente. I 16 gol realizzati dal portoghese sono un bottino importante e si stanno dimostrando decisivi nella rincorsa, per altro ora molto complicata, allo Scudetto. Il problema è che le reti realizzate da Ronaldo superano, e non di poco, il 40% delle reti totali della Juventus. Questa mancanza di alternative non può che essere un problema e non può non essere uno dei pensieri costanti su cui Pirlo e il suo staff devono lavorare.

Alvaro Morata, attaccante della Juventus
Alvaro Morata, attaccante della Juventus

Morata, dopo un inizio lampo, non ha più trovato la via del gol; Dybala è fermo ai box da tempo e, se non ci fosse stato Federico Chiesa, la Juventus si sarebbe trovata in seria difficoltà realizzativa. La sfida contro il Crotone, una squadra oggettivamente inferiore ai bianconeri, non può non essere un’occasione per far riprovare a chi di dovere il brivido e l’emozione del gol. Ronaldo ha fatto, e certamente continuerà a fare, il suo ma la Juventus non può dipendere da un uomo e dalla sua vena realizzativa. Il Crotone, forse, vale molto di più della rincorsa al titolo.

Cornelius e Okaka, giocatori di Parma e Udinese

Hesgoal Parma-Udinese streaming gratis: dove vederla in diretta LIVE

Manchester City-Arsenal streaming gratis

Arsenal-Manchester City: l’allievo sfida il maestro, ma c’è un abisso