in

Juventus-Barcellona 0-2: Messi la chiude ma 3 gol annullati fanno male

Alvaro Morata (Juventus)
Alvaro Morata (Juventus)

La Juventus perde in casa contro il Barcellona, quella sfida che poteva ritrovare Leo Messi contro Cristiano Ronaldo e che si è dovuta accontentare di un Dybala deconcentrato, forse, dalle attuali pratiche di rinnovo (che ancora non arriva), o dalle faccende di mercato che già inizierebbero a parlare per la prossima stagione. La spuntano i catalani, bravi ad approfittare delle occasioni costruite durante la gara e fortunati (o per meglio dire, graziati) dal VAR che per ben 3 volte annulla le marcature della squadra bianconera.

Una gara che promette spettacolo e che porta qualità in mezzo al campo grazie ai grandi interpreti presenti oggi per la seconda giornata di questa edizione di Champions League. La Juve, con Dybala e Morata in avanti risponde al Barcellona che si affida alla classe di Messi, con Dembele titolare dal ‘1 minuto. Ed è proprio l’ex Borussia Dortmund a portare in vantaggio i blaugrana, al minuto ’14, con un tiro che spiazza Szczsney anche grazie al tocco involontario di Federico Chiesa. E’ 0-1.

La Juventus prova a reagire: gioca bene e costruisce molto, moltissimo; poi inizia lo show dei gol annullati: al ’15 il primo gol di Morata annullato per fuorigioco non permette la gioia del pareggio bianconero; succede lo stesso 15 minuti più tardi, sempre allo spagnolo, sempre per lo stesso motivo. Il primo tempo va in cascina 0-1, con tanta delusione e qualche rimpianto.

LEGGI ANCHE

La ripresa è lo specchio del primo tempo: bel gioco e qualità, una Juventus che costruisce molto e Barcellona bravo a gestire il pallone, colpendo in ripartenza quando possibile. Occasioni che si ripetono per entrambe le squadre e poi un altro gol per i bianconeri, meglio, un altro gol annullato ai bianconeri con la stessa firma della prima frazione di gioco: Morata a tu per tu con Neto deposita in rete e festeggia per pochi secondi, quando il VAR, spietato e grande protagonista questa sera per la Juventus, annulla per la terza volta nella gara la nuova gioia per la Vecchia Signora.

Quando il calcio non aiuta, distrugge: al ’90 c’è tempo per un altro gol, questa volta dal dischetto, realizzato da Leo Messi che chiude la sfida e regala la vittoria al Barcellona che espugna lo Stadium per 0-2. 

La classifica aggiornata del Gruppo G vede ora il Barcellona primo con 6 punti; Juventus a quota 3, seguono Dinamo Kiev e Ferencvaros ad 1 punto.

IL TABELLINO

JUVENTUS-BARCELLONA 0-2

MARCATORI: 14’ Dembele, 90’ rig. Messi

JUVENTUS (4-4-2) Szczesny 6.5; Cuadrado 6, Demiral 4.5, Bonucci 5.5, Danilo 6.5; Kulusevski 4.5 (75’ McKennie 6), Bentancur 5 (83’ Arthur s.v.), Rabiot 5.5 (83’ Bernardeschi 4.5), Chiesa 5; Dybala 5, Morata 6.5. Allenatore: Pirlo

BARCELLONA (4-2-3-1) Neto 6; Sergi Roberto 6; Araujo 6 (46’ Busquets 6), Lenglet 6.5, Jordi Alba 6; Pjanic 6.5, De Jong 7; Griezmann 6.5 (88’ Firpo s.v.), Pedri 6.5 (91’ Braithwaite s.v.), Dembele 7 (66’ Ansu Fati 6); Messi 7. Allenatore: Koeman

La classifica

  1. BARCELLONA 6
  2. JUVENTUS 3
  3. DINAMO KYEV 1
  4. FERENCVAROS 1

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Joaquin Correa attaccante della Lazio

Lazio, pari a Brugge: a Correa risponde Vanaken

Franco Baresi, una vita per il Milan

Milan, il ritorno dei giganti: riecco Baresi