in

Juventus, Bendtner rivela: “Lo insultai per essere ceduto…”

Le parole di Niklas Bendtner, ex attaccante della Juventus che svela alcuni passaggi interessanti prima di trasferirsi a Torino

Niklas Bendtner
Niklas Bendtner, attaccante del Copenaghen

Nell’ultimo decennio la Juventus si è resa protagonista di acquisti sbagliati che passeranno alla storia più per vicende extracalcistiche che per i numeri dimostrati con il pallone tra i piedi. Si annovera in questa categoria, il danese Niklas Bendtner, che a poche ore dalla chiusura del calciomercato estivo del 2012 sbarcò a Torino dall’Arsenal. Il classe 1988 giunse alla corte di Antonio Conte come quarta punta, in una squadra che disponeva già di attaccanti validi, come Alessandro Matri, Fabio Quagliarella e Sebastian Giovinco.


Scarica la nostra App


[irp]

Pochissime le presenze in campo di Bendtner con la maglia della Juventus, delle quali ci si ricorda poco e nulla. Nel derby della Mole del 2012 sbagliò un gol clamoroso, centrando il portiere del Torino Gillet a circa 5 metri dalla porta, mentre durante l’ultima sfida di campionato contro la Sampdoria, uscì malconcio a causa di un infortunio al polso. Per il resto, tanti incidenti d’auto, spesso ubriaco al volante ed un’avventura alla Juventus durata poco.

CONTINUA A LEGGERE SU TUTTOJUVE24