in

Juventus, bilancio disastroso: perdite record da quasi 200 milioni

La Juventus deve fare i conti, oltre che con una difficile situazione di campo, anche con evidenti difficoltà economiche: si va verso un bilancio in rosso da quasi 200 milioni relativo alla scorsa stagione

Andrea Agnelli, presidente della Juventus
Andrea Agnelli, presidente della Juventus

La Juventus sta attraversando un periodo molto delicato sia dal punto di vista tecnico che da quello economico: se delle questioni di campo si è parlato tantissimo, non sono da sottovalutare le difficoltà finanziare alle quali sta andando incontro la Vecchia Signora. La situazione è abbastanza critica: la conferma arriva da gazzetta.it, secondo cui il club bianconero dovrebbe chiudere il bilancio della stagione 2020/21 con un passivo record da 191 milioni di euro, che potrebbero addirittura aumentare fino a 200.

[irp]

Il motivo del possibile peggioramento della condizione della casse della società torinese sarebbe il fatto che potrebbero non essere stati ancora conteggiati gli effetti negativi generati dalle cessioni di Cristian Romero e Cristiano Ronaldo, che hanno portato danni economici per 4,8 milioni il primo e per 14 milioni il secondo. Tra le cause principali di questa netta flessine nei conti c’è sicuramente il Covid, che ha azzerato gli introiti del botteghino. La soluzione, tuttavia, potrebbe essere l’aumento di capitale da 400 milioni già approvato dal Cda.