in

Juventus, Bonucci: “Tanto lavoro da fare in campo e mentalmente”

Periodo in discesa per i bianconeri, Bonucci: “I giovani devono capire che indossare la maglia della Juve non è come indossare altre maglie”

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus @Image Sport
Leonardo Bonucci, difensore della Juventus @Image Sport

Il difensore della Juventus Leonardo Bonucci è accanto al tecnico Allegri nella conferenza stampa di presentazione dell’esordio in Champions League contro il Malmoe. Bonucci si è espresso sui problemi del club e sul lavoro che bisogna fare per risollevarsi da un periodo come questo: “È evidente che ci sia un problema di continuità mentale di squadra e dei singoli. C’è da lavorare sul campo e nella testa. Abbiamo qualità per fare una grande stagione ma dobbiamo metterle in campo dal primo minuto fino all’ultimo. Sono già troppe le situazioni negative. C’è da lavorare e ritrovare l’umiltà delle stagioni vincenti. Solo col gruppo potremo ritrovare la strada che spetta alla Juve”.

[irp]

“Non può essere la Juve vista fino a oggi. Noi vogliamo guardare oltre, al futuro, con positività“. In più, alla domanda su quali siano i miglioramenti che desidera vedere in campo, il difensore risponde: “Quello di sentirsi responsabili di quello che si fa senza tirarsi indietro o cercare alibi nelle difficoltà. Quando indossi la maglia della Juve non puoi avere alibi. L’unico obiettivo possibile è la vittoria. Noi più esperti dobbiamo trasmetterlo agli altri ma anche i giovani devono capire che indossare la maglia della Juve non è come indossare altre maglie. In campo non ti devi mai tirare indietro e lo dimostra la storia della Juve, dove la squadra, l’umiltà e lo spirito di sacrificio ha portato alla vittoria”.