Menu

Matthijs De Ligt, difensore della Juventus

Juventus-Cagliari, la prima finale: Di Francesco senza Godin

Dopo la tanto criticata sosta per Nazionali, riparte finalmente il campionato e si azzerano le inutile polemiche sulle partite disputate e che tanto, anche il prossimo anno, si continueranno a disputare per onorare contratti e competizioni. Torna il campionato e tornano i campioni d’Italia in una gara che mister Pirlo, per la sua importanza, ha definito una finale. La Juventus, infatti, affronta il Cagliari e d’ora in avanti non ha più scuse e non può permettersi di compiere altri passi falsi.

Juventus, Pirlo non puoi sbagliare

L’unico risultato disponibile, per cercare di accorciare sul Milan capolista e su una Roma in piena difficoltà, è la vittoria. Non che a Torino si conoscano altre strade o altri risultati possibili nell’arco di una stagione ma, oggi più che mai, visto anche lo scontro diretto fra Napoli e Milan, non ci sarebbero scorciatoie.

Pirlo lo sa e in conferenza stampa ha già lanciato un chiaro messaggio alla squadra: “Le prossime dieci gare sono tutte finali”. Alla Continassa sanno bene cosa significa risalire la china, il campionato vinto nel 2015 è una chiara testimonianza, ma la fatica che si fa è incredibile e la voglia di ripetere l’impresa non c’è.

Cagliari, Di Francesco senza Godin

L’avversario dei bianconeri sarà il Cagliari di Eusebio Di Francesco. Il Casteddu è un avversario ostico, scomodo e difficile da affrontare che sta cercando di sterzare la sua vocazione tattica da sempre votata al “prendere meno gol possibile”. Con l’ex tecnico romanista, l’obiettivo è quello di giocare al calcio, di creare e di imporre la propria identità su tutti i campi d’Italia ma a Torino è logico pensare che non sia sempre possibile e che, ogni tanto, sia normale subire la prepotenza offensiva della Juventus.

Diego Godin, difensore del Cagliari @imagephotoagency
Diego Godin, difensore del Cagliari @imagephotoagency

In questo senso, la presenza di Godin sarebbe stata importantissima. Il Flaco è un uomo carismatico che già si è preso la leadership del gruppo e che avrebbe potuto tenere dritta la barra nella sfida a Cristiano Ronaldo. Il Coronavirus, però, tanto per cambiare, l’ha fermato e il Cagliari dovrà fare a meno del suo leader difensivo. Un’assenza pesante per il Cagliari che, se prima non si presentava all’Allianz Stadium con i favori del pronostico, ora sembra essere una vittima sacrificale. “Le difficoltà sono molte”, lo ha detto lo stesso Di Francesco, e la Juventus ha fame di punti per ripetere ancora una volta a tutta Italia che lei è la regina del nostro calcio.

Juventus-Cagliari, le probabili formazioni

Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Demiral, De Ligt; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Frabotta; Kulusevski; Ronaldo, Morata. Allenatore: Andrea Pirlo

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Trippaldelli; Rog, Marin; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Simeone. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.