in

Juventus, che fatica con le “piccole”: bassa media punti e sfida delicata con il Crotone

I bianconeri arrancano tra campionato e Champions, e la sfida contro i calabresi appare più ostica del previsto: le statistiche contro le piccole realtà di Serie A

Andrea Pirlo (Juventus)
Andrea Pirlo tecnico della Juventus @Image Sport

Juventus, Pirlo e una squadra in difficoltà

Della Juventus schiacciasassi in campionato, capace di allungare in modo netto sulle dirette pretendenti al titolo, non sembra esservi ancora traccia. È quanto si evince dal cammino bianconero alla conclusione della 23esima giornata di Serie A, turno che si chiuderà in serata con la sfida all’Allianz tra Juventus e Crotone. Una sfida solo apparentemente semplice, per Andrea Pirlo, viste le incertezze ravvisate nella squadra negli ultimi tempi.

A testimonianza della delicatezza dell’impegno, è sufficiente considerare la media punti ottenuti dai bianconeri contro le cosiddette “piccole”, squadre di media o bassa classifica. La statistica è riportata direttamente da La Gazzetta dello Sport, nella quale si evidenzia l’incapacità della Juventus, a differenza degli anni scorsi, di archiviare facilmente la pratica scudetto. Pratica che, in questo anno, sembra a portata delle milanesi, visto il ritmo più sostenuto al quale Inter e Milan stanno viaggiando da tempo.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport

Juventus, il dato sulla media punti

Venendo ai numeri, la media punti dei bianconeri contro le piccole del campionato è pari a 2,3. Un valore non particolarmente elevato, ma che spiega alla perfezione il difficile momento di squadra vissuto dalla Juventus. Il terzo posto è praticamente a un passo, ma si tratta pur sempre di un traguardo “irrisorio”, per una squadra abituata a concorrere per il titolo; senza trascurare l’elevato monte ingaggi della società, pari a 236 milioni, più alto di quasi 100 milioni rispetto a quello dell’Inter (149 milioni).

Tornando alla media punti, non stupisce che i numeri della Juventus siano inferiori rispetto al passato: nella stagione in corso, tenendo conto delle sole “piccole”, Pirlo ha pareggiato contro lo stesso Crotone, Verona e Benevento; senza trascurare la pessima sconfitta con la Fiorentina. Insomma, un cammino tutt’altro che da prima della classe, e che aiuta a comprendere l’attuale sesto posto – con due partite in meno – della squadra guidata dal tecnico bresciano.

Antonio Conte, tecnico dell'Inter @Image Sport

Inter, strapotere sul campo e primo posto: le mosse di Conte per lo scudetto

Paulo Fonseca tecnico della Roma

Roma, un passo avanti e due indietro: altra delusione col Benevento