Federico Chiesa, attaccante della Juventus @Image Sport

Juventus, Chiesa trascinatore: la tecnica esaltata dalla determinazione

Federico Chiesa è il vero trascinatore della Juventus di Andrea Pirlo. L’esterno bianconero è presto diventato leader tecnico e carismatico della squadra, dimostrando di valere ogni centesimo

Chiesa miglior colpo di mercato della Juventus

Le critiche sulla grossa spesa, i paragoni immediati con Federico Bernardeschi, e una risposta sul campo determinata dal suo carattere. Federico Chiesa è senza alcun dubbio il miglior acquisto dell’ultimo calciomercato della Juventus. L’esterno destro della Nazionale ha trascinato la formazione di Andrea Pirlo per tutta la stagione, a tratti anche autonomamente. Cristiano Ronaldo ha risposto quasi sempre presente con i gol, con Chiesa però spesso incaricato a prendere in mano tutta la Juventus nei momenti di maggiore difficoltà. La vera forza del classe ’97 è senza dubbio la testa: determinazione, cattiveria, carattere. Prima che tecnicamente, Chiesa si è imposto a livello di leadership, tangibile anche nel momento in cui è stato lui a presentarsi ai microfoni dopo l’eliminazione dalla Champions League.

SEGUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE DELLA JUVENTUS

Ronaldo e Chiesa, Juventus @imagephotoagency
Ronaldo e Chiesa, Juventus @imagephotoagency

Juventus, Chiesa pericolo perpetuo

Andrea Pirlo ha spesso affermato di aver cercato e voluto Chiesa, per il bisogno di avere un calciatore con le sue caratteristiche. Insieme a Cuadrado infatti, Chiesa è l’unico esterno bianconero in grado di saltare l’uomo con continuità. La Juventus prova in ogni partita, spesso non abbastanza o non abbastanza bene, ad isolarlo nell’uno contro uno per creare superiorità numerica sulla fascia. Le sue scorribande sulla corsia sono spesso decisive e anche nella vittoria contro il Napoli, ha servito l’assist a Ronaldo forzando il raddoppio di marcatura. Nonostante spesso si incaponisca, abbassando la testa e caricando come un toro perdendo in alcuni casi lucidità in rifinitura, Chiesa è un continuo creatore di occasioni da gol, un pericolo perpetuo per chi affronta la Juventus. Instancabile e ficcante, sia a sinistra ma soprattutto a destra, zona di gran lunga preferita, Chiesa è la nota più lieta della deludente annata bianconera.

Federico Chiesa, attaccante della Juventus
Federico Chiesa, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Paratici ci ha visto lungo: soldi ben spesi per Chiesa

Le prime reazioni della maggior parte di tifosi della Juventus all’acquisto di Federico Chiesa non furono affatto positive. A far storcere il naso in particolare fu l’altissimo costo dell’operazione, circa 60 milioni totali, dopo una stagione tutto sommato normale con la Fiorentina. Possiamo dire però, dopo alcuni mesi, che Fabio Paratici ci ha visto lungo. L’impatto di Chiesa è stato semplicemente straordinario, collezionando fin qui ben 13 gol e 11 assist in 39 presenze fra tutte le competizioni. Numeri di alto livello per un esterno dedito anche alla fase di copertura in un 4-4-2. La risposta alle critiche è stata altisonante e anche chi non era convinto dal prezzo adesso dovrà ricredersi. Secondo il sito Transfermarkt, il suo valore al momento dell’acquisto era di circa 45 milioni, cresciuto adesso proprio fino ai 60 del suo costo per strapparlo alla Fiorentina. Con buona pace dell’ottimo McKennie, nessuno potrà togliere a Federico Chiesa la palma di migliore acquisto della Juventus, e chissà, forse anche quello di miglior calciatore dell’anno.

Ronald Koeman, tecnico del Barcellona

Calciomercato Barcellona, Aguero verso il Chelsea: Koeman cambia obiettivo

Kun Aguero, attaccante del Manchester City

Calciomercato Juventus, Aguero si allontana: rimane in Premier