in

Juventus, immenso Buffon a 25 anni dal suo esordio

Gigi Buffon (Juventus)
Gigi Buffon (Juventus)

Quando si parla di Gianluigi Buffon, la prima immagine che viene in mente è sicuramente una maglia della Juventus, è infatti innegabile il legame profondo che lega il portiere italiano alla squadra bianconera. La maglia della Juventus è per Buffon una seconda pelle, tatuata sul corpo; una bandiera per la tifoseria e per la società stessa, in un calcio moderno in cui le bandiere sono ormai rare. Ma il suo percorso non inizia a Torino con la Juventus, bensì qualche chilometro più a Sud.

Esattamente 25 anni fa – il 19 Novembre 1995 – Buffon esordisce con la maglia del Parma al Tardini contro il Milan; ha 17 anni e tanta voglia di farsi scoprire.
“Io avevo un gran desiderio di farmi conoscere come portiere, non vedevo l’ora che l’arbitro fischiasse per dimostrare le mie qualità. Non vedevo l’ora che la gente mi indicasse dicendo: «Quello è Buffon»”. La sua giovane carriera inizia a 13 anni come centrocampista, nelle giovanili del Parma che lo acquista per 15 milioni di lire pagabili in due anni per poi trovarsi tra i pali un anno dopo in seguito all’infortunio di entrambi i portieri. Successivamente passa in prima squadra, anche questa volta agevolato dal fatto che il portiere sia fuori gioco.

Gianluigi Buffon alla Juventus nel 2001
Gianluigi Buffon alla Juventus nel 2001

Dal Parma alla Juventus per 75 miliardi di lire

Nel 2001 viene acquistato dalla Juventus per 75 miliardi di lire più cessione a titolo definitivo di Jonathan Bachini, diventando così l’acquisto più oneroso della società bianconera – fino al 2016, dopo l’acquisto di Higuain dal Napoli per 90 milioni di euro – e inizia così la sua storia d’amore con la Juventus con cui vince subito lo scudetto, il primo della sua carriera e di certo non ultimo, come ci dice la storia.

Ti potrebbe interessare Calciomercato Juventus, Parartici pesca l’asso in casa Ajax

E la loro è una storia d’amore duratura, ma soprattutto vincente. Buffon e la sua Juventus conquistano 10 scudetti, 4 Coppe Italia, 5 Supercoppe Italiane e un campionato di Serie B; il portiere carrarese è oggi considerato uno dei portieri più forti nella storia del calcio e detiene il record di imbattibilità in Serie A per aver mantenuto la porta inviolata per 974 minuti nella stagione 2015/2016.

Gigi Buffon al PSG
Gigi Buffon al PSG

Esodo parigino e ritorno a casa

Come ogni relazione che si rispetti però, anche tra Buffon e la Juve c’è stato un momento di pausa, di allontanamento, che ha condotto il portiere in Francia nel Paris Saint-Germain probabilmente per inseguire quel trofeo tanto agognato dal giocatore – e dalla Juventus stessa – che però ancora manca all’appello nella sua bacheca.
Ma la lontananza da casa non dura molto e, sicuramente complice il fatto che neanche a Parigi Buffon riesce a mettere le mani sulla Champions League, dopo appena un anno fa le valigie, tuttavia lasciando a Parigi parte del suo cuore.

Leggi anche Calciomercato Juventus, non solo Icardi: Paratici porta due obiettivi

“Ernest Hemingway ha scritto che ‘ci sono solo due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a Parigi’. Da oggi per me queste due cose un po’ coincideranno. Parigi, a suo modo, sarà per sempre anche un po’ casa” scrive così sul suo account Instagram. E così torna a casa, l’infinito Buffon torna a vestire la maglia della Juventus, forse non più da protagonista ma comunque da bandiera, di quelle bandiere che non ci sono più.

Vota Articolo

442 points
Upvote Downvote
Giorgio Chiellini e Andrea Barzagli

Juventus, il tramonto della BBC? Arriva l’ora della 3D

Romelu Lukaku e Eriksen (Inter)

Inter, futuro Eriksen: da Lukaku l’assist per il rilancio?